unitel-seregno000
Martedì 15 de marz 2017

I nuovi amici di Seregno, che frequentano il corso di dialetto milanese si presentano, per ora... si presentano con un paio di fotografie, che sicuramente si completeranno con la didascalia con i rispettivi nomi e altre informazioni sulle loro attività che ci invieranno.

testata-il-giorno
Domenica 29 Genar 2017  

Ecco il bell’articolo di Marianna Vazzana, che ha scritto sulla rubrica domenicale de IL GIORNO: Milano quartieri.
Come nel 2015, in occasione della Retrospettiva al SEICENTRO, anche questa volta per “I MAI VIST” ha scritto una… mezza paginata che mi inorgoglisce e sicuramente avrebbe lusingato il viejo.

 elbor

istruzione-ricerca-mini
Qui trovi le PROCEDURE per cercare un racconto già pubblicato, ora sistemato in una delle sezioni di "Archivio Rubriche".

 

 ctrl-02-dito
Ecco lo “stratagemma”, che ti permette di aprire,
quando sei nel file PDF (ma sempre quando navighi in internet)
il link contemporaneamente alla pagina che stai leggendo.

rosetta-2uno-002
Trascrizione della riproduzione de “L’Avanti” dei giorni 27 Agosto del 1913 relativo alla Rosetta, evidenziato in rosso. 

rosetta-2uno-003
Trascrizione della riproduzione de “L’Avanti” dei giorni 29 Agosto del 1913 relativo alla Rosetta, evidenziato in rosso. 

rosetta-2uno-001
Trascrizione della riproduzione de “L’Avanti” dei giorni 27 Agosto del 1913 relativo alla Rosetta, evidenziato in rosso. 

1nemi0001
Marzo 2016 

SIAMO TANTE
POSSIAMO
FARE MOLTO

Nemi  Tattanalli è una donna che parla al plurale: «Noi abbiamo pensato... noi siamo andate... noi abbiamo fatto». «Noi» sono la donna con le quali ha fatto di volta in volta le battaglie per il verde nel quartiere, per la piscina dai bambini, per la scuola dai figli,  per il consultorio di zona. Tutte insieme, tutta alla pari.

0064antoni-01cover
Aldo Mazza
La biografia riportata è tratta da: Dizionario Biografico degli Italiani Treccani - un ventaglio della sua opera pittorica lo puoi vedere cliccando qui

08chiari-in-tre000
Mes de Agost 2016
 
Con la sua esilarante interpretazione, Walter Chiari, ha reso questo pezzo… in “lingua milanesca”, una pietra miliare dell’irriverente umorismo meneghino.