nino000
Sabet 8 de april 2017    
Se lunedì 10 aprile, ti trovassi a canticchiare** una canzone del Nino Rossi, potrebbe essere che ti abbia (consapevolmente o no) influenzato la ricorrenza del XXesimo anniversario della sua scomparsa, avvenuta il 10 di aprile 1997.

 

 

Per leggere tutto il post clicca sull'immagine a lato oppure qui

 

Sono vent’anni che il Nino ci ha lasciato, lasciando un vuoto artistico ed umano, che può solo essere arginato con “On mar de ricord”. Non serve che te lo faccia notare che è il titolo di un suo LP.

Non l’ho conosciuto il Nino Rossi, l'ho solo visto una o due volte, passando alla Brioschina per salutare i miei che amavano trascorrere qualche ora con la comitiva. Sentirne parlare ed ascoltare le sue canzoni mi trasmette, da un lato, un mare di “rammarico” per non averlo conosciuto come avrei potuto, (anche se per quello che ho capito, non è detto che sarebbe stato così scontata la sua simpatia nei miei confronti, solo per il fatto di essere il figlio della Nemi e dell'Elio...) e dall’altro mi fa scoprire la creatività di un cantautore e l'elettricità un musicista.
Già perché delle sue canzoni, non solo mi piacciono i testi, ma anche le armonie, che mi ritrovo a canticchiare alcune volte, mentre vado in bicicletta.

Per ricordarlo a vent’anni dalla scomparsa ti propongo due sue memorabili canzoni cliccando sulle foto della copertina dell'LP qui sotto.

nino001 La bella Milan  

nino001L'intezion la gh'era"

Se vedom… elbor 

 

Ps. D'altronde, se penso com’ero, che vista conducevo e a cosa anelavo… vent’anni fa, che di anni ne avevo 42, forse qualche "discolpa" me la posso trovare. Magari per la sola questione... età. Mi piace pensarlo, così posso sperare che mio figlio, che ora vede suo padre  come un “vecchio” che ha perso i punti di orientamento per il futuro, (pensiero che però non ho mai avuto per i miei genitori) un giorno riveda la sua opinione, ascolti queste, ma anche altre musiche, poesie, racconti e storie meneghine e le faccia sue.  

 ** Hai notato che oggi nessuno più canta… mentre va in bicicletta o lavorando? Una volta quando passava el prestinee, sora la spicciola nera cont on cavagnoeu del pann davanti e vun de dree, o ti trovavi a passare vicino ad un cantiere, se non sentivi cantare... ti stupivi.

 


Per questa importante ricorrenza, il Gianni Bianche, che tutti gli anni organizza in questa data un incontro per ricordare il Nino, quest'anno l'ha organizzato con la partecipazione dell'Ezio Soffientini e del Gigi Pellegrini, una serata ricca di ricordi de "El Maester".

 nino002

Se trovo un passaggio (A/R perché in bici, di notte, non me le sento di andare sin là) vado alla serata e poi ti racconto com'è stata.

 


 

20-nino-rossi-linterno00

 

 

11 de April 2017

Beh… ho trovato il passaggio, utilizzando il metodo “cozza”. 

Non lo conosci? ecco come funziona. La locandina riportava che sarebbe intervenuto l’Ezio Soffientini, ch'el stà de cà pròppri in faccia a mì. Due giorni prima l’ho chiamato, e quando mi ha detto che non sapeva bene come sarebbe stato il lunedì successivo, perché doveva andare ad Antenna 3 «perchè la Giòrgia la m’ha ciamaa per portà on quai quader di mè, in trasmission» e solo a fine registrazione avrebbe saputo a che ora sarebbe passato il Gianni Bianchi a prenderlo per accompagnarlo e riportarlo dopo la serata per il Nino… mi sono attaccato a lui come una cozza.

Ci ho detto “Vengo anch’io…”. Il povero, non è stato pronto a rispondere a mo’ di Jannacci ed io mi sono incollato a lui, già dall’ora di pranzo. L’ho raggiunto “al Tennis”, nome in codice della trattoria dove praticamente tutti i mezzogiorno pranza, che solo pochi “selezionati meneghini” si uniscono al giovedì, per ona pacciadina che la finiss semper cont ona cantadina.

Il resoconto pomeridiano ad Antenna 3 te lo faccio dopo aver visto la puntata, oggi alle 22:30.

Puntuale come un orologio svizzero, il Gianni Bianchi è arrivato sotto casa dell’Ezio, e tra una chiacchiera e l’altra, trequarti d’ora dopo siamo arrivati alla Cascina Linterno. 

Beh… credimi, per me che non la conoscevo, nonostante la vedessi con lo scuro, è veramente una bella struttura. Il Gianni Bianchi ed alcuni fedelissimi e laboriosi soci, durante gli anni nei quali l’associazione si è occupata della “struttura” che le era stato affidato, hanno trasformato quel “rudere” in uno spazio molto bello e adattissimo ad accogliere molteplici e differenti eventi, come puoi tu stesso verificare cliccando qui, per vedere il sito, ed qui, per andare alla pagina face book.

Al salottino allestito sotto al porticato (che ho notato avere già le catenelle per appendere i quadri) è bastato infilare le spine dei microfoni agli altoparlanti e la serata è iniziata. Il pubblico intervenuto non è stato molto, ma tutti sono stati attenti e interessati, alla lettura da parte del l’Ezio di alcune strofe scelte, di alcune canzoni,  de “EL MAESTER” – così ha voluta chiamare l’evento il Gianni, che è profondamente affezionato al Nono Rossi, tanto da ricordarlo tutti gli anni con una serata. 

Il Gigi Pellegrini ha cantato tra una lettura e l’altra, alcuni tra i più famosi brani scritti dal Nino Rossi e verso la fine, l’Ezio non ha cantato, ma recitato, «inscì come el me domandava el Nino» il successo del Valter Valdi “Mì voraria vess vun de quèi del Texas” scacciando un poco di quella invitabile malinconia per l’assenza dell’ospite d’onore.

L’Angelo Truffi, che non ha voluto mancare all’appuntamento, ha anche voluto contribuire con la sua vivacità e verve canora, alla riuscita della serata, affiancandosi al Gigi Pellegrini, interpretando un paio delle ultime canzoni che hanno concluso l’evento ricordo.

 

 

20-nino-rossi-linterno00a

 

20-nino-rossi-linterno01

 Ezio Soffientini che ha condotto la serata
e Gianni Bianchi, presidente dalla Associazione Amici Cascina Linterno.

20-nino-rossi-linterno02

 Gigi Pellegrini

20-nino-rossi-linterno03

Alcuni brani delle canzoni scritti dal Nino, lette dall'Ezio ed ascoltate in "religioso" silenzio.

20-nino-rossi-linterno04

20-nino-rossi-linterno04a

Gh'eren anca i Angol. L'Angelo Truffui, la bella e possente voce del gruppo "I CantaMilano"
qui la pagina facebook e l'Angelo Bianchi, fradell del Gianni.  

20-nino-rossi-linterno05

 L'Ezio in versione... TEXAS.

20-nino-rossi-linterno06

Foto ricordo: da sinistra, Tullio Barbato, Gigi Pellegrini, Ezio Soffientini, Angelo Truffi e Gianni Bianchi.
Se clicchi sulla foto commemorativa ti colleghi al breve video pubblicato sulla pagina facebook:
Immagini dialettali di Elio Borgonovo

 

 

 

 

Aggiungi commento