sommario luglio

Molto introspettivi e riflessivi i contenuti del blog del mese di luglio, spero non me ne vorrai. D'altronde, l’essere dovuto tornare nei luoghi dove hanno trascorso in simbiosi, molti anni, gli ultimi della loro vita, mentre noi, (giustamente e logicamente) eravamo lontani ed occupati nei nostri doveri e faccende quotidiane, non poteva che stimolare un sentimento forte e… “riflessivo”. Ma, a parer mio ...

... ci sono anche dei blog dove ne esce un aspetto divertente o per lo meno inedito del viejo. Poi, c'è quello proficuo, essere riuscito ad incrementare la raccolta delle opere di papà da aggiungere alla sua Permanente Virtuale. Mi ero portato, immaginando il clima che avrei vissuto, un divertente articolo del Roberto Marelli, che tratta del… giuli, ma anche le poesie, entrambe ispirate al Borgonovo pittore, della Ada Lauzi e del Renato Colombo. Poi, qui sì che sono scivolato nella nostalgia e nella riflessione, con un lungo pezzo che... traendo spunto dalla tazza rossa ritrovata, mostra, forse di più… scruta attraverso ad una serie di immagini, viste “sotto una lente di ingrandimento” alcuni aspetti, ricordi, “feticci” e “nostalgie”  del viejo in versione: pittore alle Canarie. 

In “Tagli, Ritagli & Dettagli” ho perso il pudore ed il controllo. Attraverso un lun-ghis-si-mo  racconto, fatto di considerazioni su una serie di documenti che ho trovato, ho “ritrovato” degli aspetti caratteriali e “riletto” aneddoti lontani, lontani e ancora, lontani nel tempo. (Pezzo questo, veramente per temerari dell’introspezione).

Anche l’incontro con un bracciale e un dattiloscritto sono stati intensi e mi hanno mostrato un intreccio di vite tanto distanti quanto simili, che in verità, potrebbe avere un seguito.

Il blog termina con un pezzo un po’ (anzi direi molto...) narcisista dove mi vede se non assoluto protagonista, attore di primo piano: ho trovato delle vecchie foto, che conservavano in una scatola ne ho scelte alcune da mostrare… L’ultima notizia è una “triste comunicazione di servizio”, la chiusura di una libreria che aveva un buon assortimento di “titoli milanesi”. 

Eccco… è tutto. elbor

Questa era la copertina di Luglio

cover-testata

Aggiungi commento