seao mazzate sui denti18 aprile 2024 (Dieci anni fa papà avrebbe compiuto 94 anni)

questo potrebbe essere il trattamento riservato agli inquilini, ops… agli assegnatari di via Otto Cima 39 – in verità anche tutti gli altri Soci della cooperativa – se, e sottolineo se…

Oggi 25/05/2024 il numeratore segna 76 visite  =+ 11 visite dalla rilevazione precedente  

realmente fosse stato assegnato ad un appartamento semplicemente dopo che il Socio (il vicepresidente in carica del CdA) ha comunicato che... “aveva già comunicato di aver iniziato la procedura di vendita dell’immobile di sua proprietà.”
Il virgolettato e sottolineato è tratto e riportato TESTUALMENTE dalla R.R. di SEAO del 14 luglio 2024 inviatami in risposta ad uno dei punti e chiarimenti espressi nella mia R.R del 15 giugno 2024

Nota: a questa R.R. ho dedicato un intero post intitolato "SEAO: vietato sognare" e cliccando su questo link ti porta al virgolettato in questione.

Il CdA ha assegnato l’appartamento al Socio (n..d.r. evidentemente di serie A) perché ha COMUNICATO... quando il vigente REGOLAMENTO PER LA PRENOTAZIONE ED ASSEGNAZIONE IN GODIMENTODI ALLOGGI SOCIALI, all’art. 6 recita: “I soci prenotatari di alloggi dovranno recapitare agli uffici della cooperativa per ottenere l’assegnazione lo stato di famiglia [etc. etc.] nonché certificato di impossidenza di immobili rilasciato dalla Conservatoria Pubblici Registro Immobili competente, previa indagine”.
Il virgolettato e sottolineato è tratto e riportato TESTUALMENTE dal verbale della riunione del consiglio di amministrazione del 21 marzo 2023 inviatomi per R.R. da SEAO il 15 marzo 2023. 

Nota: a questa R.R. ho dedicato un intero post intitolato "SEAO: 25 aprile... e NON PER CASO" e cliccando su questo link ti porta al virgolettato in questione.

Il regolamento non prevede la validità di una… semplice COMUNICAZIONE, eccetto che per i Soci di serie A… evidentemente. Per tutti gli altri invece in data 5 maggio 2021, negli uffici della nostra cooperativa è stato esposta la seguente comunicazione:

seao visione catastale“Oggetto: DOCUMENTO DI NULLA PROPRIETÀ
Si comunica che al momento della domanda per la richiesta di un alloggio e all’atto dell’assegnazione è obbligatorio consegnare una visura catastale di nulla proprietà rilasciata dall’agenzia delle entrate.
Nessuna dichiarazione o autocertificazione sarà valida.”

Nessuna dichiarazione o autocertificazione sarà valida.
Nessuna dichiarazione o autocertificazione sarà valida.
Nessuna dichiarazione o autocertificazione sarà valida.

 

 

 

Ho chiesto al nostro CdA, una prima volta il 06/01/24 con una R.R, una seconda con una mail il 22/03/24 ed una terza ancora con una R.R il 6/03/2024 il permesso di visionare una seria di documenti inerenti a questa anomala assegnazione (la richiesta è pubblicata qui sul sito nel post: SEAO: una sorpresa ovviamente attesa).

rr seao 270324 vis docum no 3d3

Mercoledì 27 marzo 2024 mi è arrivata la R.R. di risposta della cooperativa per informarmi che l’articolo 10 del nostro Regolamento non consente ad un singolo Socio – a buon intenditor poche parole - di visionare quei documenti (n.d.r. specie se è di serie B, C,D,Etc.etc).
Inoltre e vietato da due articoli del codice civile (2545bis e 2242) e come meritoriamente sappiamo il nostro CdA non trasgredisce le regole.

Qui i testo della R.R. di SEAO


Dopo aver letto questa comunicazione ho pensato; un CdA scrupoloso, che effettivamente desidera fare chiarezza su una vicenda che potrebbe “intaccare” la sua risaputa integrità gestionale, secondo me avrebbe potuto, o meglio dovuto attivarsi per inviare tutte le informazioni richieste nei diversi punti della domanda, naturalmente omettendo “i dati di terze persone” quindi nel pieno rispetto della privacy.

rr io 170424 seao rispondete voiCon questo proposito il 17 marzo 2024 ho inviato una R.R. suggerendo al nostro CdA, data l’impossibilità di visionare personalmente i documenti richiesti, di consultarli loro stessi e di inviarmi con una R.R., “in modo preciso, inequivocabile, comprensive della date poste sui singoli documenti – ovviamente nel rispetto della normativa sulla privacy” le informazioni inerenti all’assegnazione, anche “per non accrescere la sfiducia che serpeggia in una parte sempre crescente di Soci”.
Ho anche RIchiesto (e sono due) il permesso di intervenire all’Assemblea annuale, dato che di questa richiesta ad oggi non ho ancora ricevuto risposta.

Qui il testo della mia R.R. a SEAO

rr io 170424 ministero seao vis documLo stesso giorno mi son detto, scrivo anche al Ministero delle Imprese e Made in Italy (per conoscenza ho inserita nella R.R. inviata a SEAO) informandolo della preclusione e chiedendogli se in ragione della autorevolezza ministeriale fosse consentito al Ministero di esaminare la documentazione inerente alla (sempre… a parer mio) contraddittoria applicazione delle regole e conseguente assegnazione.

Qui il testo e gli allegati della mia R.R al Ministero.

 

Ora… resto in attesa pronto ad informarti sull’evolversi della/delle questioni.

Se vedom… elbor – Elio Ivo Borgonovo

 

 


 Allegati

R.R. di SEAO   

Milano 27 marzo 2024
Egr. Sig. Borgonovo
In merito alla Sua richiesta di prendere visione dei documenti citati nella stessa, riteniamo che non possa essere accolta in quanto, come certamente a Lei ben noto, nelle cooperative, alle quali si applicano le regole delle società per azioni, il controllo dei soci è limitato al diritto di ispezione del libri sociali, pertanto a norma degli articoli 2545 bis e 2422 del codice civile nonché dell’art. 10 dello Statuto il singolo socio ha solamente il diritto di esaminare il libro dei soci ed il libro delle adunanze e deliberazioni delle Assemblee e di ottenere estratti a proprie spese. Osserviamo che in ogni caso viene da Lei richiesta documentazione che coinvolge i dati di terze persone.
Con riferimento invece alla richiesta di copia del verbale dell’adunanza del 21/03/2023, argomentando ai sensi dell’art. 2388 c.c.,le ricordiamo che copia del verbale Le è già stata trasmessa con raccomandata r.r. del 11/04/2023 di cui alleghiamo ricevuta.
Tanto le dovevamo.
Distinti saluti
Per il CdA
La Presidente
Paola Barbieri


  
R.R. mia inviata a SEAO 

Raccomandata         
SEAO: Società Edificatrice Abitazioni Operaie
Via Pasquale Sottocorno, 6 – 20129 Milano
C.a. Consiglio d’Amministrazione e presidente Barbieri Paola

Per conoscenza per posta ordinaria
Spett.le Ministero delle Imprese e Made in Italy
Viale Boston, 25 - 00144 Roma
Divisione V - Vigilanza sistema cooperativo
c.a. dott. Dxxxxxxx Pxxxxxxx             

Milano … 17 ….. aprile 2024

Oggetto: 1) Richiesta di fornirmi, tramite una comunicazione scritta, le informazioni le risposte alle informazioni precluse in quanto
                   semplice Socio – nel rispetto della normativa sulla privacy.
               2) Sono ancora in attesa che il CdA mi confermi o neghi il permesso di intervenire all’Assemblea annuale del prossimo
                   11 maggio, della quale ad oggi non ho ricevuto comunicazione.

Spett.le CdA e presidenta Barbieri buongiorno.

1) Ho purtroppo preso nota che la mia richiesta di visionare la lista dei documenti precedentemente comunicatavi (RR 06/01/24 – mail 22/03/24  e 26/03/2024) è stata respinta, in osservanza de “art. 2545bis e 2242 del cod. civile, nonché dell’art. 10 dello Statuto”.

Sono però convinto che un CdA (e una presidenta) scrupolosi possano (e forse debbano) ugualmente fornire al Socio dubbioso tutte le informazioni per dissipare ogni dubbio, mettendo a tacere le voci che circolano e screditano l’organo direttivo della cooperativa.
Naturalmente queste informazioni, dovrebbero/dovranno essere fornite per iscritto ed in modo preciso, inequivocabile, comprensive della date poste sui singoli documenti – ovviamente nel rispetto della normativa sulla privacy – per non accrescere la sfiducia che serpeggia in una parte sempre crescente di Soci.

Contestualmente, ho informato il Ministero delle Imprese e Made in Italy, in quanto organo autorevole e super partes, nella speranza che possa accedere ai documenti (come accaduto a marzo 2023 prot. 58998) e comprovare che la corretta applicazione delle disposizioni di assegnazione degli alloggi SEAO è stata rispettata.
Per agevolare la risposta ai quesiti inerenti ai documenti in questione, mi permetto di annotare qui la lista dei documenti dei quali è negato l’accesso al semplice socio.

2) Sto aspettando la risposta inerente alla domanda di intervenire all’Assemblea annuale, la cui convocazione non mi è ancora arrivata. La convocazione potete inviarmela a ivoborgonovo@hotmail.com se volete esser certi che mi arrivi per tempo. Grazie.

Cordialmente Elio Borgonovo

Lista dei documenti inerente alla quale attendo vostra raccomandata.
1) Con la presente sono nuovamente a chiedere di comunicarmi la vostra disponibilità, relativa al primo degli appuntamenti che si renderanno necessari, per visionare (nel rispetto le procedure di privacy) i documenti già elencati sia nella raccomandata del 5 gennaio 2024, che ricordati nella mia mail del 22/03/2024.
Qui di seguito nuovamente riportati:
- copia del verbale dell’adunanza del CdA nella quale è stata decisa l’assegnazione al vicepresidente dell’appartamento di via Cima.
- le copie delle comunicazioni di SEAO spedite ai Soci posizionati in graduatoria prima del vicepresidente (come previsto dal regolamento) nelle quali la cooperativa li informa della disponibilità dell’appartamento in questione e le relative risposte di disinteresse da parte dei Soci.
- la domanda (cioè la data dell’entrata in graduatoria) del vicepresidente per l’appartamento di via Cima.
- la comunicazione di SEAO che lo informa della disponibilità dell’appartamento di via Cima.
- la comunicazione di interesse da parte del vicepresidente.
- la comunicazione (SCRITTA) del vicepresidente ove afferma “di avere iniziato la procedura di vendita dell’immobile di sua proprietà” oltre naturalmente… alla visura catastale che ne attesta la NON proprietà da parte del vicepresidente (e dei suoi familiari) di alcun alloggio sito in Milano.
- e sempre relativo alla questione, il contratto di assegnazione in comodato stipulato col vicepresidente (come previsto dal nostro regolamento).
- Questione legale con “i Soci dissidenti” di via Cima. Desidero visionare la copia del preventivo al fine di conoscere il costo che sosterrà la nostra cooperativa, relativo alla prestazione professionale dello studio legale che si occupa della questione.
- la copia del verbale dell’adunanza (suppongo del 21/03/2023) comunque sia… quella nella quale è stato comunicato agli ispettori del Ministero delle Imprese e Made in Italy (che ci legge in copia) che… la vicenda “SEI MESI di tempo” che da tempo ho sollevato, è stata ritenuta conclusa, essendomi ritenuto soddisfatto delle risposte del CdA.

In allegato per conoscenza anche la R.R. inviata al Ministero delle Imprese e Made in Italy  


R.R. mia nviata al Ministero delle Imprese e Made in Italy

Raccomandata        

Spett.le Ministero delle Imprese e Made in Italy
Viale Boston, 25 - 00144 Roma
Divisione V - Vigilanza sistema cooperativo
c.a. dott. Dxxxxxxx Pxxxxxxx             

Per conoscenza posta ordinaria
SEAO: Società Edificatrice Abitazioni Operaie
Via Pasquale Sottocorno, 6 – 20129 Milano
C.a. Consiglio d’Amministrazione e presidente Barbieri Paola       

Milano … 17 ….. aprile 2024

Oggetto: Possibile applicazione contraddittoria delle nome per all’assegnazione di un alloggio SEAO.

Spett.le Ministero delle Imprese e Made in Italy, Divisione V - Vigilanza sistema cooperativo e gentile dott. Dxxxxxxx Pxxxxxxx buongiorno.

Mi chiamo Elio Borgonovo, mi permetto di non presentarmi per completo confidando nel fatto di essere riconosciuto per le precedenti comunicazioni inviatele.

Gentile dott. Pxxxxxxx, è stato il desiderio di comprendere l’applicazione adottata del CdA, per l’assegnazione di un alloggio, operata a favore di un consigliere in carica, che mi è parsa contraddittoria, invogliandomi a scrivere a SEAO (RR 06/01/24 – mail 22/03/24 e 26/03/2024) per chiedere allo stesso CdA di poter consultare la relativa documentazione per comprovarne il contrario.
La richiesta è stata respinta (RR 27/03/2024) in osservanza de “art. 2545bis e 2242 del cod. civile, nonché dell’art. 10 dello Statuto”.

Essendo precluso al semplice Socio l’accesso ai documenti in questione, suppongo che un CdA scrupoloso possa (e forse debba) ugualmente fornire al Socio dubbioso tutte le informazioni, naturalmente in modo preciso, inequivocabile, comprensive della date poste sui singoli documenti necessarie a dissipare ogni dubbio. A breve invierò una richiesta al CdA (della quale allego alla presente riporto la parte sostanziale) chiedendo di fornirmi, con una comunicazione scritta, le risposte alle informazioni precluse in quanto semplice Socio – nel rispetto della normativa sulla privacy.

Contestualmente, ed è questo un motivo per il quale mi rivolgo a lei dott. Pxxxxxxx, spero che il Ministero delle Imprese e Made in Italy , in quanto organo autorevole e super partes, possa verificare (come accaduto a marzo 2023 prot. 58998) che la corretta applicazione delle disposizioni di assegnazione degli alloggi SEAO è stata rispettata. Ciò ristabilirebbe la mia fiducia (e non solo) oltre alla tranquillità della assoluta correttezza gestionale degli attuali organi direttivi della mia cooperativa, che oggi mi appaiono in affanno, solo relativamente a questa vicenda... è ovvio.

Al fine di inquadrare meglio la questione, mi permetto di allegare alcuni stralci [1] tratti da comunicazioni intercorse tra il CdA e me, inerenti alle normative SEAO per l'assegnazione degli alloggi, che mi pare si contraddicano.

Gentile dott. Pxxxxxxx, nella speranza di fare cosa buona e giusta comunicandole queste mie riserve, le confermo l’interesse e la disponibilità ad entrare in contatto con lei (anche in videochiamata) per esporre ciò che nel fallito tentativo di contatto non ho potuto esporre.

Desidero terminare questa mia, formulandole le mie più sentite scuse, relativamente alla inadeguata frase conclusiva (scritta a mano sulla lettera a lei indirizzata il 26/04/2024. Mi trovavo già allo sportello postale quando “d’impulso” l’ho aggiunta. Lo riconosco è stata una caduta di stile, per la quale mi scuso nuovamente.
Cordialmente Elio Borgonovo


P.s. Sono in attesa che il CdA mi confermi o neghi il permesso di intervenire all’Assemblea annuale del 11 maggio 2024, domanda inoltrata il 26/03/24.

[1] Gli stralci delle comunicazioni inerenti tra SEAO e me, che ritengo contraddittori.

SEAO
5 maggio 2021 – Comunicazione appesa negli uffici SEAO rivolta ai Soci.

Oggetto: DOCUMENTO DI NULLA PROPRIETÀ
Si comunica che al momento della domanda per la richiesta di un alloggio e all’atto dell’assegnazione è obbligatorio consegnare una visura catastale di nulla proprietà rilasciata dall’agenzia delle entrate.

Nessuna dichiarazione o autocertificazione sarà valida.”
              

------------------------------------------------------

SEAO
21 marzo 2023                                                                                                                    

“Verbale della riunione del consiglio di amministrazione
L’anno duemilaventitre il giorno 21 del mese di marzo alle ore 18:00, presso [-] Sono presenti i Consiglieri nelle persone dei signori, Antenucci Mario, Lanzi Loretta, Manera Roberto,
(ndr vicepresidente in carica) Porta Mario, Sasso Francesco e Spera Urbano. [-] Nel vigente REGOLAMENTO PER LA PRENOTAZIONE ED ASSEGNAZIONE IN GODIMENTODI ALLOGGI SOCIALI la disposizione statutaria viene così implementata: all’art. 6 – “I soci prenotatari di alloggi dovranno recapitare agli uffici della cooperativa per ottenere l’assegnazione, lo stato di famiglia, il certificato di residenza, fotocopia della denuncia dei redditi con ricevuta di presentazione, mod. 101, 201, 730, 740 nonché certificato di impossidenza di immobili rilasciato dalla Conservatoria Pubblici Registro Immobili competente, previa indagine. Gli alloggi verranno dati in godimento sempreché il socio e gli altri componenti il nucleo familiare non siano proprietari di immobili (ad uso abitazionenell’ambito del comune di Milano e provincia).”
Nota: La convenzione col Comune di Milano per l’edilizia agevolata sottoscritta per la costruzione degli edifici di via Cima dice “sul territorio nazionale”.

------------------------------------------------------

Elio Borgonovo
15 giugno 2023

Importantissimo chiarimento che desidererei ricevere del CdA.
D. Durante il “fuori-assemblea, mi è giunta voce (in seguito confermata da fonti che ritengo attendibili) che recentemente è stato assegnato un appartamento di tre locali, sito in una delle due palazzine di via Cima, ad un socio (pare si tratti addirittura di un consigliere dell’attuale CdA – un socio di serie A) che parrebbe non ne avesse diritto, fino a quando non si è “sbarazzato” dell’alloggio ad uso abitazione a Milano e/o nell’hinterland, di sua proprietà e/o di un convivente.
Dalle informazioni ricevute, per “regolarizzare” l’assegnazione dell’appartamento della cooperativa, l’assegnazione sarebbe avvenuta immediatamente DOPO che al socio (di serie A) e/o un convivente è risultato NON ESERE più INTESTATARIO dell’immobile di sua proprietà.
Sempre stando alle informazioni ricevute, per dare al socio (di serie A) il tempo necessario per “liberarsi” della sua proprietà immobiliare ed “aver diritto” all’assegnazione dell’alloggio della cooperativa, l’amministrazione (evidentemente col bene placido 
del CdA) NON ha assegnato quell’appartamento al Socio che… essendo primo in graduatoria nella lista d’attesa (socio di serie B) ne avrebbe effettivamente avuto diritto. Pare che l’appartamento non sia stato assegnato per un periodo di tempo di almeno cinque mesi.

Ma c’è dell’altro. Pare che il socio assegnatario (quello di serie A quindi) ovviamente… (suppongo io) per non lasciare inconfutabili “difformità” amministrative NON abbia corrisposto alcun importo per i mesi resisi necessari per la “regolarizzazione” dell’assegnazione. Io mi chiedo… se così fosse possibile che tutto ciò sia avvenuto con la “benedizione” del CdA? Tra l’altro, arrecando un ingente danno economico alla nostra cooperativa.
Relativamente a tutte queste sconcertanti informazioni, con la presente prego il CdA e la presidente in prima persona di non lasciarmi nel dubbio, ma di accertarne la veridicità e comunicarla a me come a tutti i Soci. La pubblicazione di un post sul sito SEAO sarebbe gradita.”

------------------------------------------------------

SEAO
14 luglio 2023

“d) Contrariamente a quanto da lei insinuato, l’assegnazione dell’alloggio sito nello stabile di via Cima (sottintendendo l’appartamento assegnato al vicepresidente SEAO in carica) è stata presa in considerazione dal CdA solo dopo l’esaurimento della graduatoria e quando il socio cui fa riferimento (il vicepresidente SEAO in carica) aveva già comunicato di aver iniziato la procedura di vendita dell’immobile di sua proprietà.”

------------------------------------------------------

Stralcio della domanda inviata per raccomandata a SEAO il 26/4/2024 (a lei in copia) inerente alla parte dell’elenco di documenti che avrei voluto visionare, per dipanare i dubbi sull’esatta applicazione delle disposizioni SEAO in materia di assegnazione degli alloggi.

“- copia del verbale dell’adunanza del CdA nella quale è stata decisa l’assegnazione al vicepresidente dell’appartamento di via Cima.
- le copie delle comunicazioni di SEAO spedite ai Soci posizionati in graduatoria prima del vicepresidente (come previsto dal regolamento) nelle quali la cooperativa li informa della disponibilità dell’appartamento in questione e le relative risposte di disinteresse da parte dei Soci.
- la domanda (cioè la data dell’entrata in graduatoria) del vicepresidente per l’appartamento di via Cima.
- la comunicazione di SEAO che lo informa della disponibilità dell’appartamento di via Cima.
- la comunicazione di interesse da parte del vicepresidente.
- la comunicazione (SCRITTA) del vicepresidente ove afferma “di avere iniziato la procedura di vendita dell’immobile di sua proprietà” oltre naturalmente… alla visura catastale che ne attesta la NON proprietà da parte del vicepresidente (e dei suoi familiari) di alcun alloggio sito in Milano.
- e sempre relativo alla questione, il contratto di assegnazione in comodato stipulato col vicepresidente (come previsto dal nostro regolamento).
- Questione legale con “i Soci dissidenti” di via Cima. Desidero visionare la copia del preventivo al fine di conoscere il costo che sosterrà la nostra cooperativa, relativo alla prestazione professionale dello studio legale che si occupa della questione.
- la copia del verbale dell’adunanza (suppongo del 21/03/2023) comunque sia… quella nella quale è stato comunicato agli ispettori del Ministero delle Imprese e Made in Italy (che ci legge in copia) che… la vicenda “SEI MESI di tempo” che da tempo ho sollevato, è stata ritenuta conclusa, essendomi ritenuto soddisfatto delle risposte del CdA.”


seao mazzate sui denti

 

Oggi a fine lavorazione il numeratore inizia da n. 42 visite
Oggi 03/05/2024 il numeratore segna 51 visite + 9
Oggi 17/05/2024 il numeratore segna 65 visite  =+ 14 visite
Oggi 25/05/2024 il numeratore segna 76 visite  =+ 11 visite dalla rilevazione precedente