01_11_22_sollecito00011 novembre 2022

Sono passato a lasciare un sollecito (il primo).

Se non conosci l'argomento del pos, qui un breve riassunto 

dal 15/11/22 - inizia da 751 visite 

In verità, in verità ti dico… smile25x3 anche se le motivazioni per le quale ho deciso di scrivere questa lettera, per ricordare alla presidente e al consigliere Manera le promesse che mi hanno fatto: farmi sapere al più presto l’esatta posizione che occupo nella graduatoria per l’assegnazione degli appartamenti, per i quali ho fatto domanda, ma… al netto delle domande in sospeso – se no conta come il DUE DI PICCHE e comunicarmi come intende muoversi il consiglio direttivo della nostra cooperativa relativamente all’anomalia contenuta nel regolamento di assegnazione degli alloggi SEAO, che da mesi e mesi segnalo. (Quella che prevede 6 mesi di tempi per i Soci già assegnatari [quelli di serie A] negandoli ai Soci in graduatoria [quelli di serie B] nel caso che entrambi si trovino nella condizione di dover/voler regolarizzare la propria posizione catastale, dopo esser divenuti proprietari di un alloggio [o porzione] ereditato) ciò che mi ha spinto a scrivere e portare anche questa volta, personalmente la busta in SEAO, è la sensazione di sfiducia che recentemente m’ha assalito, nei confronti dell’amministrazione della nostra cooperativa. 

 Cliccando qui vai al testo di questo primo sollecito, ma a seguire continuo esponendoti alcuni episodi che mi hanno portato a questa preoccupante sfiducia.

----------------------

Come dicevo… oltre al brutto atteggiamento e l’incomprensibile (quasi sospetto) rifiuto di affrontare le palesi anomalie che ho segnalato, recentemente clima di fiducia si è incrinato, in particolare tra i Soci assegnatari del “primo blocco” degli alloggi EDIFICATI in via Otto Cima al n. 39/A**da SEAO. N.d.r. Credo sia la prima esperienza come costruttrice della cooperativa. Ofelè fa el to mesté! 

Un dissapore dovuto alla recente “domanda” da parte dell’attuale amministrazione, di sostituire i precedenti contratti di assegnazione degli alloggi (firmati ed accettati da entrambe le parti) con nuovi contratti con un canone MAGGIORATO.
Oltre a ciò, SEAO vorrebbe che fossero gli stessi assegnatari, dopo aver ricevuto una semplice richiesta VERBALE da alcuni membri del consiglio direttivo, ad andare in amministrazione ad “invalidare” il precedente contratto per sostituirlo con uno nuovo, che MOLTO PIÙ COSTOSO.

Qualche tempo fa, credo ad ottobre, all’unica riunione che si è tenuta in piedi, all’aperto nel cortile sotto le scale dell’edificio, (hanno sbagliato a prendere le chiavi del locale “appositamente” destinato a riunioni e feste) la presidente Barbieri ed una rappresentanza del consiglio direttivo, hanno risposto (non a tutte e non sempre chiaramente, ma spesso con arroganza) alle domande dei “condomini” – per come sono stati trattati, Soci assegnatari non può essere usato.

Hanno detto che l’attuale contratto redatto dalla stessa SEAO contiene un… ERRORE: l’importo indicato nel contratto (firmato dalle due parti) è stato calcolato sui metri CALPESTABILI anziché su quelli COMMERCIALI di ciascun alloggio. Il secondo conteggio, aumenterebbe il canone del 20-25%.

Increduli, i Soci assegnatari (a fatica riesco a usare questo termine) hanno chiesto alla presidente e ai consiglieri presenti all’incontro, di comunicare e motivare la sostituzione dell’attuale contratto con una comunicazione scritta. Richiesta rifiutata, per lo meno sino ad oggi.
È invece stato chiesto, che ogni Socio assegnatario si rechi in cooperativa a “chiedere” la sostituzione del contratto in vigore con uno nuovo più costoso. Ciò… oltre ad essere assurdo, è il tentativo scaltro da parte di SEAO (in verità di questa amministrazione e/o c.d.) di non prendersi la responsabilità delle proprie azioni e di nascondere a TUTTI i Soci gli errori fatti.

Nell’incontro del 26/10/2022 che ho avuto con la presidente Barbieri e il consigliere Manera, abbiamo brevemente, ma animatamente discusso su questo scottante problema. Oltre a manifestare la mia perplessità e disapprovazione sull’operato sin lì tenuto della cooperativa, ho detto che di un tale “PASTICCIO” dovrebbe essere messo a conoscenza TUTTO il corpo sociale, dovrebbe essere indetta un’assemblea straordinaria, durante la quale trovare una soluzione equa, oltre che stabilire i provvedimenti da adottare nei confronti dei responsabili. Il sussulto delle due sedie è stato percepito sino in piazza del Duomo.

Personalmente ritengo che dovrebbe essere chiamato in causa il PROFESSIONISTA che ha redatto il contratto “errato”. Dovrebbe assumersi le proprie responsabilità, partecipare alla ricerca della soluzione e… pagare se/o quello che la Legge prevede in questi casi.
Ritengo molto poco professionale, totalmente inaffidabile… veramente patetica, la postura del consiglio direttivo che lascia “filtrare” la voce che… “il responsabile dell’errore è stato un COPIA E INCOLLA, preso da un contratto di un altro stabile”. (N.d.r. Ed in disparte, sinuosamente… incolpare l’impiegata Xxxxxxx).

Anche un banale episodio, come inviare una mail alle ore 18:12 di venerdì, per comunicare ai Soci che il giorno seguente (sabato 29/10) l’amministrazione resterà chiusa – senza darne alcuna spiegazione –

01 11 22 sollecito001

dopo che da giorni i telefoni di SEAO risultano eternamente occupati o collegati alle segreterie telefoniche non è certo un buon messaggio, ma una conferma del clima di “marasma” nella quale si trova la nostra cooperativa di questi tempi.
(N.d.r. La “latitanza telefonica” era dovuta al fatto che le impiegate erano impegnate a raccogliere le lamentele dei Soci assegnatari, che lamentavano il mancato funzionamento del riscaldamento. Informazione ricevuta dopo il lunghissimo “assedio telefonico” che ho dovuto fare per poter sbrigare una pratica già programmata in segreteria.
Durante il mio appuntamento ho chiesto come mai fosse rimasto chiuso l’ufficio. L’impiegata mi ha detto che lei aveva programmato, comunicato ed era stata approvata la sua assenza per qual sabato e che la sua collega aveva dovuto recarsi in via Cima per mostrare degli appartamenti a dei Soci assegnatari.

Anche l’attuale procedura di assegnazione degli alloggi meriterebbe qualche chiarimento, principalmente per conoscere maggiormente il criterio di assegnazione e la metodologia di comunicazione ai Soci, della disponibilità dell’alloggio per i quali sono in graduatoria, accedendo ad una tracciabilità delle comunicazioni, ad esempio.


01 11 22 sollecito003Chissà se esiste un organo indipendente, al di sopra delle parti, che possa indicare le direttive da seguire e nel caso verificare che l’operatività della cooperativa sia corretta?

Comunque… tornando alle richieste contenute nella mia lettera di sollecito, appena soddisfatte te le comunico.

Saluti Elio

 

 

 

 

01 11 22 sollecito002

Testo del sollecito n.1

Torna da dove sei arrivato

 

Spett.le Consiglio Direttivo
Società Edificatrice Abitazioni Operaie

Milano 11 novembre 2022


Oggetto: Richiesta copia del verbale dell’ultimo consiglio direttivo

Spett.le presidente Barbieri Paola,

durante l’incontro avvenuto il giorno 26 ottobre 2022, sia lei presidente Barbieri, che il consigliere Manera, vi siete impegnati a portare all’attenzione del primo consiglio direttivo in programma, le anomalie gestionali che in quel occasione vi ho ampiamente esposto, nonostante le avessi già comunicate per iscritto, a questo e al precedente consiglio direttivo. Qui, per chiarezza le riassumo per “argomenti”: domande appartamenti in sospeso, totale inesattezza delle graduatorie e iniquità di trattamento tra Soci già assegnatari e Soci in lista d’attesa.
Pertanto con la presente ricordo che attendo informazioni sulle decisioni prese dal consiglio direttivo che presiede.

Colgo l’occasione per ricordare alla presiedente, l’impegno/promessa fatta, di comunicarmi l’esatta posizione che occupo nelle graduatorie nelle quali sono iscritto (naturalmente escludendo le posizioni occupate dai Soci che hanno sospeso la loro domanda di assegnazione, perché le posizioni indicate nei foglietti appesi in segreteria non sono attendibili) per poter programmare la vendita della porzione di appartamento (ereditata) nel quale vivo.

Colgo inoltre l’occasione per comunicare la richiesta di prendere visione (nel rispetto della privacy) delle visure catastali svolti dalla Cooperativa, inerenti ai Soci già assegnatari di appartamenti SEAO e di conoscere i provvedimenti presi verso colo che son risultati proprietari.
Termino, chiedendo copia del verbale inerente all’ultima Assemblea Ordinaria della Cooperativa (quella durante la quale sono intervenuto) e di conoscere la procedura da seguire per visionare ed averne copia, dei verbali delle precedenti Assemblee, in quanto non ne ho mai ricevuta una copia.

In attesa di vostre, cordialmente

Elio Borgonovo

Torna da dove sei arrivato

 

01 11 22 sollecito000

 



 Andamento delle visite al sito

È riportato il rilevamento (casuale) del numero di visitatori di questo post

Vai alla disamina


SOMMARIO

dei "post/capitoli" della vicenda intitolata...
"Vorrei che i soci SEAO fossero TUTTI uguali"

Ordinato cronologicamente per data DECRESCENTE


 26 ottobre 2022

Incontro_26_ott_22_barbieri_manera

il FACCIA a FACCIA 

Finalmente, mercoledì ventisei ottobre ho avuto un incontro, degno di questo nome, con la presidente Barbieri Paola, la quale, a differenza del presidente che l’ha preceduta…

 dal 01/11/22 - inizia da 690 visite al 15/11/22 sono 732 = 42 

 

 vai al "capitolo"


21 ottobre 2022

telefono_socio

dá un taglio al SOCIO

Un post provocatorio per stimolare una reazione dell'amministrazione.

dal 14/10/22 allo 01/11/22 - da 592 a 677 visite = 85 nuove visite  

 

vai al "capitolo"


14 ottobre 2022

22_penne_arrabbiata001_141022

Menù autunnale

L'incontro fugace ma "saporito" col precedente presidente sulla questione della richiesta di aumento dei canoni di assegnazione, scoppiata in via Cima.

191022 - 607 visite:17 nuove

 

 Vai al "capitolo"


 25 settembre 2022

scommettiamo_che001

Tu che dici? 

Tra poco, la mia richiesta di CHIAREZZA, UGUAGLIANZA e GIUSTIZZIA continueranno ad essere gradite, oppure...

Vai al "capitolo"

 


 03 settembre 2022

necessità_risposta

URGENZA e CONSIDEAZIONE 

 In via Pasquale Sottocorno l'urgenza e la considerazione viaggiano a DUE differenti velocità.

 

 

 

 

Vai al "capitolo


23 agosto 2022 

riorganizzazione post

Rientrato dalle vacanze...

Inizialmente pensavo che pubblicando questo post si sarebbe esaurito in un paio di “botta e risposta”. Ma così non sta andando.
Questo capitolo riguarda la reimpaginazione delle date. 

Vai al "capitolo"


23 agosto 2022

non ce peggior sordo

C'è peggior CdA di quello che non vuol sentire?

Qui il testo della mia indignata risposta, alla offensiva lettera del CdA SEAO, consegnata come le precedenti mie comunicazioni, a mano, negli uffici della cooperativa.

Vai al "capitolo"

 


 11/08/2022

lettera seao 11 08 22Breve ed offensiva
Rientrato a Milano trovo in casella una "IRRICEVIBILE" lettera del CdA di SEAO che riporto integralmente. 

Vai al "capitolo"

 

 


29 lugliuo 2022

avvocatoNo... l'avvocato riceve il... "va bene, va bene, entri... Borgonovo"
Lunga ed animata chiacchierata vis-à-vis con l'avv. Mario Porta

 

Vai al "capitolo" 

 


26 luglio 2022

zuppa e pan bagnato

Sempre in tema di culi naria...

Rispondo alla lettera del 07/07/22 ripetendo per l'ennesima volta le mie motivazioni, anche se il dubbio che non le abbiano capite ormai non l'ho più. 

Vai al "capitolo"


07 luglio 2022

lettera 07 07 2022

Eureka... l'è rivada.

Più di cento giorni dopo... la presidenta ha risposto alla mia lettera: stessa ottusaggine del precedente CdA. Se non è zuppa è pan bagnato.

 

 

 

Vai al "capitolo"

 


 24 giugno 2022 

telefonataAnimata ma bella!

Lunga, animata ma piacevole ed interessante telefonata col neo Consigliere, l'avvocato Mario Porta.  

 VAi al "capitolo"

 

 


 29 giugno 2022

seao padella brace

Dalla padella alla brace 

Prima delusione del nuovo CdA: dalla padella alla brace. 

Vai al "capitolo"

 

 


06 giugno 2022

congratulasionCongratulazioni speranzose

Fiducioso di un sostanziale cambiamento nell'amministrazione della cooperativa ho voluto consegnare una lettera di congratulazione ed auguri alla neo eletta Presidente della Cooperativa Prof.ssa Paola Barbieri.

Vai al "capitolo"

 

 

 

 


25 maggio 2022

a manzoni

Napoleone è morto... o forse no?

Pensando alla non rielezione del borioso presidente Mario all'Assemblea annuale, il titolo del famoso poema manzoniano sulla morte di Napoleone, e fiducioso nella nuova Presidente, mi sono scritto questo post. 

Vai al "capitolo"

 

 

 


 24 maggio 2022

sollecito seao n1Promemoria improvvisato 

Sollecito per il presidente invitandolo a rispondere alla mia lettera. 

Vai al "capitolo"

 

 


19 maggio 20

seao visione catastale

Ma come mai spunta questa comunicazione?

Ma guarda che caso... è spuntata molto particolare, dal nulla. smile35x3

Vai al "capitolo"

 

 

 

 

 


14 maggio 2022

mario seao president222All'Assemblea annuale SEAO

Assemblea annuale SEAO. Sono intervenuto ma il boicottaggio del presidente, e... l'inesperienza e l'emotività che mi caratterizzano, non hanno stimolato l'attenzione che speravo per le mie osservazioni. Unica mia soddisfazione: la NON rielezione del presidente Mario (il maleducato che ho conosciuto il 15/02/22). 
È stato eletto un nuovo consigliere: Avv. Mario Porta. Buona impressione. 

Vai al "capitolo"


13 maggio 2022 - Progetto, realizzo e pubblico questo post

seao lente2bis

Ciò che manca a SEAO è...

Dopo un po', "sbollito" della rabbia per come sono stato trattato all'incontro di febbraio, prima dell'imminente Assemblea annuale, ho riordinato gli episodi che fino a quel momento avevano scandito questa penosa vicenda. Ho progettato, realizzato e pubblicato questo post, del quale ho comunicato l'esistenza durante il mio intervento all'Assemblea annuale SEAO, ripromettendomi di aggiornarlo dei futuri risvolti. Ancora fiducioso, il post l'ho intitolato  "Ciò che manca a SEAO è... avere lo stesso occhio di riguardo verso TUTTI i Soci.

Vai al "capitolo" 


01 marzo 2022

Devo aver scritto un sollecito rivolto al presidente e/o CdA, per invitarli (magari a mano ed improvvisato) per invitarli a rispondere alla mia lettera del 22/02/2022. Devo averlo lasciato alle segretarie, negli uffici, senza però fotografarlo o tenerne copia.
È una supposizione, perché nel messaggio "improvvisato" del 24/05/2022 - scritto frettolosamente li nell'ufficio in Sottocorno, menziono un precedente sollecito datato primo marzo.

Non ho la copia del testo da mostrarti.


22 febbraio 2022

seao mail1d2

Scrivi, scrivi che ti rispondiamo!

Il testo della mia prima lettera che nell'incontro di una settimana prima, il mezzo CdA mi ha chiesto di scrivergli per sottoporre all'intero CdA la questione e rispondermi in merito.

Vai al "capitolo"

 

 

 

 

 

 


15 febbraio 2022

Il primo incontro con 1/2 CdA

Fiducioso, sono andato all'incontro con una parte del CdA. Subito mortificato, umiliato, sono rimasto incredulo per l'indelicatezza e la maleducazione del presidente e di un consigliere, nel silenzio assenso di altri due. Così mi sono detto: devo far conoscere al maggior numero di persone la follia di questa vicenda e l'arrogante ignoranza di alcune di questi "esseri" che amministrano e dirigono SEAO - Società Edificatrice Abitazioni Operaie.    

Vai al "capitolo"


 

 


 i colori secondo seao

 


 

15 febbraio 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

 Il primo incontro con 1/2 CdA

Durante incontro di martedì 15/02/2022, (appuntamento chiesto all’inizio di febbraio) ai quattro Consiglieri del Direttivo di SEAO presenti all'incontro, ho esposto “un’anomalia” che a parer mio, è contenuta nel regolamento per l’assegnazione degli alloggi della cooperativa.
Una difformità che… nel mio caso, provoca, in pratica, l’esclusione dalla lista degli assegnatari di un alloggio, dopo nove anni d’attesa. Perché??? Perché sono diventato proprietario di metà appartamento dei miei genitori, EREDITATO dopo la loro morte.
I Consiglieri, restii a considerare obbiettivamente la questione, si sono appellati ostinatamente alle disposizioni del regolamento.
Nel farlo (tal volta in modo cinico, quando non “indelicato”) hanno detto – cosa che non sapevo - che l’inquilino già assegnatario di un appartamento SEAO, che diventa proprietario dopo la stipula del contratto di locazione, gode di SEI MESI di tempo, GIUSTISSIMO!!! per regolarizzare la sua posizione catastale.

La notizia oltre ad aver confermato l’anomalia che segnalavo, palesa l’ingiusta disparità di trattamento tra i Soci assegnatari e quelli ancora in lista d’attesa.
Alle mie insistenti obiezioni e richieste di spiegazioni, il Presidente ed i tre Consiglieri, mi hanno “consigliato” di scrivere una lettera al Consiglio Direttivo, esponendo la questione, cosicché potessero analizzarla nella prossima riunione.
Sette giorni dopo, martedì 22 febbraio 2022, ho consegnato in via Sottocorno, la lettera (a seguire il testo completo) per la quale, ancora oggi non ho ancora ricevuto risposta.

Lascia un messaggio o scrivi a: info@elioborgonovo.it la tua opinione è molto importante.
Grazie Elio 

 Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


 

22 febbraio 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Scrivi che ti rispondiamo... hanno detto 

seao mail1d2

Spett.le Consiglio Direttivo

Società Edificatrice Abitazioni Operaie
Milano …  22/02/2022 …….
Pregiati Presidente e Consiglieri tutti,
mi chiamo Elio Borgonovo, sono socio della nostra cooperativa e posseggo un’Azione dell’anno 2012 che… porta la data: 21 settembre 2012. Il giorno del mio 57esimo compleanno. “Qualcosa vorrà dire!”  smile25x3
Desidero sottoporre all’attenzione del Consiglio Direttivo la situazione, che mi pone in grande difficoltà.
Successivamente all’iscrizione alla nostra cooperativa, dovuto alla morte dei miei genitori, sono diventato proprietario di metà dell’appartamento nel quale risiedo da più di due decenni.
Avvicinandomi alla “vetta” della classifica degli aventi diritto all’assegnazione di un alloggio di vecchia costruzione (sono iscritto circa 9½ anni or sono) mi sono preoccupato di esporre la mia NUOVA condizione catastale, una prima volta al Presidente Mario Antenucci, nel ottobre del 2020 durante la conversazione “informale” e recentemente in occasione dell’incontro di martedì 22/02/2022.
A quest’ultimo, erano presenti anche altri tre Soci Consiglieri (dei quali… me ne scuso, ma non ricordo il nome).
Durante il colloquio ho esposto la mia questione e manifestato la mia reale intenzione a vendere la quota di abitazione di mia proprietà, nel momento in cui diverrò il primo possibile assegnatario, di uno degli appartamenti per i quali ho fatto richiesta (via Pasquale Sottocorno e/o Pietro Calvi).
Essendo un cambiamento impegnativo, di grande mutamento oltre che “rischioso” (come è facile immaginare) ho chiesto ai presenti se c’è la possibilità di beneficiare di un lasso di tempo, entro il quale regolarizzare la mia posizione catastale. Mi è stato risposto negativamente.
Esponendo il mio stupore e rammarico, il Presidente ed un Consigliere mi hanno messo a conoscenza della possibilità prevista dallo Statuto e/o Regolamento SEAO, riservata SOLO ai Soci che sono già assegnatari di un alloggio SEAO di disporre di sei mesi di tempo per regolarizzarsi.
Se ciò che ho inteso corrisponde a verità, la trovo una chance iniqua.
Se… il Socio A che già risiede in un alloggio SEAO diventa (ereditandolo) proprietario di un appartamento in Milano e/o Provincia, ad uso abitativo, lo Statuto e/o Regolamento della cooperativa gli concede un periodo (sei mesi di tempo) entro il quale deve: o… a tornare alla precedente condizione catastale di NON proprietario, e restare assegnatario dell’appartamento che abita, o presentare disdetta per l’appartamento assegnatogli.
Disposizione ragionevole, direi di più… perfetta.
Per il Socio B, invece… il trattamento cambia totalmente.
Questi, magari è da molto più tempo socio della cooperativa, ma… trovandosi ancora in lista d’attesa per l’assegnazione di un alloggio, se nel frattempo eredita un appartamento (in Milano et. etc.) lo stesso Statuto e/o Regolamento NON gli RISERVA, NON gli CONSENTE alcun aiuto.
A lui è richiesto di consegnare la situazione catastale al momento che gli viene comunicata la disponibilità dell’alloggio.
A parer mio è evidente che questa disparità, seppur involontariamente, crea un Socio di serie A ed un Socio di serie B.
Mentre… una modifica allo Statuto e/o la Regolamento, che preveda per entrambe i Soci, di tipo A e B (che abbiano ereditato una, o parte di una proprietà immobiliare ad uso abitativo in Milano etc. etc.) di usufruire del medesimo periodo di tempo (es. sei mesi) per regolarizzare la propria posizione catastale, sarebbe a parer mio, una cosa equa e giusta.
Considerando che ultimamente e/o attualmente, al momento dell’iscrizione alla lista per l’assegnazione di un alloggi, al NUOVO Socio viene chiesta la visura catastale (giustamente per evitare future complicazioni) è ragionevole pensare che non sono molti (e saranno gli ultimi) i Soci, di vecchia iscrizione, attualmente in lista d’attesa, che hanno ereditato una, o parte di una proprietà immobiliare ad uso abitativo, i quali, al momento della “chiamata” di SEAO usufruiranno della modifica per regolarizzarsi.
Tengo a precisare che NON scrivo al Consiglio Direttivo per chiedere/ricevere un TRATTAMENTO DI FAVORE, ma per sollecitare la riconsiderazione di una disposizione che… sfavorisce alcuni Soci, agevolandone altri.
Una disuguaglianza che facilmente crea malumori tra i Soci e mina le basi di quell’UGUAGLIANZA di trattamento, sulle quali si fonda il concetto di cooperativa.
Ringraziando il Consiglio Direttivo per l’opportunità che mi ha voluto dare, fiducioso… resto in attesa di ricevere vostre considerazioni e/o comunicazioni.
Buon lavoro
Elio Borgonovo

  ----------------------------------------------------------------


La lettera proseguiva con una seconda parte, più esplicita ed incisiva. 

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

 

Milano …  22/02/2022 …….

seao mail2d2

Ora che ho la presunzione di essere entrato più in sintonia col Consiglio Direttivo, vorrei che mi fosse concesso di faread alta voce un paio di riflessioni… “maligne” che desidererei fossero più interpretate che… “lette e mal considerate”.
smile25x3 
Se… e ripeto se, il Socio A non è un tipo super coscienzioso e totalmente ligio alle regole della cooperativa, molto difficilmente sarà lui, di sua spontanea volontà, a comunicare all’Amministrazione di esser diventato proprietario di casa.
Facilmente attenderà che sia SEAO a chiedergli conto, a fronte di una visura catastale alla quale è risultato positivo.
Inizialmente il Socio A, potrebbe decidere di non comunicare l’avvenuto cambiamento catastale, considerando che il tempo necessario alla cooperativa per controllare la SUA visura catastale e quella di tutti gli altri affidatari dei 395*¹ alloggi SEAO, è un fattore che gioca a suo favore.
*¹ 395 è il dato che ho tratto dal sito. Ma… a detta del Presidente Antenucci, durante l’ultima riunione, mi pare di aver capito che degli alloggi SEAO siano ormai arrivati attorno alle 500 unità.
Se consideriamo che questa operazione (la verifica catastale) per produrre una situazione dei Soci proprietari veritiera, andrebbe attualizzata, ripetuta regolarmente (io direi… con cadenza per lo meno annuale - mentre oggi mi pare di aver capito che ciò avvenga ogni 4 anni) è evidente che questa verifica è una… “Mission impossible”*² per SEAO ed un ulteriore vantaggio per il Socio A.
Al contrario, è indubbio che per il Socio B, informare o omettere la sopraggiunta proprietà non crea alcun vantaggio. (Precisazione: in entrambi i casi intendo una proprietà ricevuta in eredità).
Anzi, per costui è svantaggioso ometterne la proprietà, perché al momento della convocazione per l’assegnazione dell’appartamento, gli già sa che gli sarà chiesta SUBITO la visura catastale. E… non avendo la possibilità di regolarizzarsi entro sei mesi (come il Socio A) l’unico risultato certo che trarrà dall’omissione, è quello di perdere l’opportunità di ricevere l’alloggio.
Una non poco importante considerazione.
Per la cooperativa “trattare” con un Socio di tipo A, messo alle strette per l’ultimatum ricevuto, perché risultato proprietario di casa dopo la visura catastale, potrebbe diventare un grosso problema.
Infatti, se questi... assumesse una postura “strafottente” e… dopo i sei mesi che ha di “diritto” decidesse complicare la situazione, magari andando per vie legali, per la cooperativa si trasformerebbe in una questione molto complessa.
Al contrario, se anche al Socio di tipo B (quello in attesa di assegnazione dell’alloggio) fossero garantiti sei mesi di tempo per regolarizzare la sua posizione catastale, ed al termine dei quali non fosse giunto alla regolarizzazione richiesta, semplicemente… l’alloggio verrebbe affidato ad un altro Socio, e la cooperativa non avrebbe alcuna complicazione.
Ritengo un’ottima iniziativa e/o procedura oggi in atto: chiedere al momento dell’iscrizione alla lista dei richiedenti di un alloggio SEAO la visura catastale.
Un aggiornamento alla precedente procedura, consigliato dalle nuove condizioni sociali degli italiani che vivacizzano il mercato immobiliare con passaggi di proprietà imprevedibili ed indipendentisti dalla volontà del beneficiario.
Pertanto ritengo giusto e auspicabile che a TUTTI coloro sono attualmente iscritti ad una lista per l’assegnazione di un alloggio SEAO, da PRIMA dell’entrata in vigore di questa nuova disposizione, venga loro data la possibilità di usufruire degli stessi sei mesi oggi concessi al Socio A per regolarizzare la propria posizione catastale.
Una giusta opportunità, che… se offerta al momento della comunicazione della disponibilità del alloggio SEAO, consentirebbe al Socio (in questo caso senza distinzione tra A e B) di gestire più agevolmente le complesse fasi necessaria a regolarizzarsi, consentendogli di amministrare meglio (nel caso di vendita) la trattativa, senza che ciò significhi… “voler la botte piena e la moglie ubriaca” tantomeno essere “esoso”.
Come detto all’inizio di questa parte, queste sono MIE riflessioni, che… confidando nel comune spirito cooperativo mi sono azzardato a riferirvi. Ragionamenti, dai quali sono certo avrete letto il senso, SENZA trarne cattive interpretazioni sul mio conto. smile25x3 
Ringraziando per la pazienza di avermi sin qui letto,
cordialmente Elio Borgonovo

 Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


 

13 maggio 2020
Progetto, realizzo e pubblico questo post

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Ciò che manca
     a SEAO è...

seao lente2bis

 Venerdì 13/05/2022

Ciò che manca a SEAO è... avere lo stesso occhio di riguardo verso TUTTI i Soci

Ciao, mi chiamo Elio Borgonovo...

 … ed ho riscontrato un’anomalia nel Regolamento SEAO, relativamente ai criteri di assegnazione degli alloggi della cooperativa. Per comunicarla e sottoporre al maggior numero di Soci l’idea che mi è venuta, ho deciso di scrivere questo post.

- Ritengo che ai Soci in lista d’attesa per l’assegnazione di un alloggio, NON vengano date le stesse opportunità offerte ai Soci già assegnatari di alloggi SEAO.
- Ritengo necessaria una maggiore chiarezza sui criteri che stabiliscano le classifiche per le assegnazioni degli alloggi.
- Sarebbe opportuno un aggiornamento costante delle classifiche e la loro consultazione in rete.

La soluzione della discrepanza tra Soci e l’attuazione dei suggerimenti esposti, consentirebbero ai Soci in lista d’attesa di programmare e pianificare per tempo gli importanti mutamenti di vita che un trasloco/cambio di residenza comportano. Cambiamenti che attualmente devono essere presi – immediatamente - al momento della comunicazione da parte dell’Amministrazione della disponibilità dell’alloggio richiesto.

A questo proposito una proposta che potrebbe essere interessante è quella di incaricare, designati dalla cooperativa SEAO, un piccolo gruppo di Soci volontari.
I volontari, avendo accesso alle documentazioni necessarie (naturalmente sotto il controllo dell’Amministrazione e/o del Consiglio Direttivo) potrebbero fornire le risposte richieste dal singolo Socio, e/o dal un ristretto gruppo di Soci, come ad esempio quelle che ad oggi risultano inevase. Purtroppo.

Ciò oltre ad alleviare un po’ di lavoro all’Amministrazione e/o C. d D. darebbe a tutti i Soci SEAO la certezza di una maggiore vicinanza, una più intima considerazione con gli organi direttivi della cooperativa, oltre che a fornire l’ineccepibile garanzia di conoscenza relativamente alle tante disposizioni alle quali la Nostra Cooperativa è tenuta ad osservare.

Naturalmente ciò che ho brevemente qui esposto è un’ idea, una bozza, una proposta che necessita di mille perfezionamenti, che… con la partecipazione e collaborazione dei Soci interessati a svilupparla, la renderà… se non perfetta, assolutamente migliore.

Per entrare in contatto con me, scrivere a info@elioborgonovo.it

 Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


14 maggio 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

mario seao president222

Sabato14/05/2022

All'Assembleao annuale SEAO 

Cronistoria Riesco solo a dedicarmi adesso al sito, perciò ringrazio subito i non pochi visitatori (mi auguro soci SEAO) che ad oggi hanno cliccato su questo post, ricordando a te che mi leggi che in fondo al testo c’è la possibilità di lasciare un commento.

Cominciamo la cronistoria dell’assemblea annuale di SEAO - 14/05/2022

I politici sono lo specchio degli elettori, ed il consiglio d’amministrazione SEAO non fa eccezione.
Ne ho avuto conferma proprio all’assemblea tenutasi sabato 14 maggio. In quell’occasione ho capito che se a SEAO manca l’equità di trattare TUTTI i soci in egual maniera, a me manca la capacità di riconoscere con che persone mi sto confrontando, e conseguentemente… la capacità di mantenere la calma.

Ho chiesto di intervenire per segnalare l’ingiusta disposizione che permette ai soci già “INQUILINI” di usufruire di sei mesi di tempo per regolarizzare la propria situazione catastale, agevolazione che ai soci in lista d’attesa (e/o graduatoria) non è consentita. Il socio deve già essere “regolarizzato” nel al momento in cui SEAO comunica, propone, l’alloggio per il quale è ha fatto richiesta – magari da anni… tipo nove. Risultato in SEAO ci sono soci di serie A e soci di serie B.

Appena ho pronunciato la parola IN-QUI-LI-NO  orrore in sala, ho detto parola VIETATA in SEAO.

Così il presidente Mario (mi scuso ma non ricordo il cognome) non rispettando le basilari regole che disciplinano il buon svolgimento di un’assemblea, mi ha interrotto. Mi ha zittito per “rimproverarmi” di aver usato quella… INNOMINABILE parola: INQUILINI.
Il presidente Mario ha tuonato che nella nostra cooperativa non ci sono inquilini, ma… SOCI ASSEGNATARI, in godimento degli alloggi di proprietà di SEAO.
Ha poi descritto le caratteristiche (n.d.r. che lui immagina) di questo socio ASSEGNATARIO; sensibilizzato, partecipe, con un forte senso cooperativistico etc. etc..

Descrizione totalmente contraria a quella venuta fuori dall’intervento del socio che ha parlato appena prima di me. Nel suo intervento molto ben esposto (non come il mio… confuso e iracondo, i miei complimenti a lui…) ha elencato una lunga, lunga, lunga serie di proposte atte proprio a contrastare il disinteresse, l’assenteismo, l’opportunismo (n.d.r. per esempio il SOLO interesse di avere un affitto - ops. un canone di godimento vantaggioso, per di più… con un contratto di locazione ops. di assegnamento e senza scadenza; a vita. 
Il socio (grafico di professione) non s’è scordato di far rilevare il problema endemico dell’astensione alle assemblee SEAO.

Relativamente al disinteresse e all’astensione dei soci la riprova sta nel fatto che dei circa 1.800 soci SEAO - mi pare che così abbia detto il presidente della cooperativa - solo poco più di un centinaio erano i presenti alla assemblea ANNUALE per l’approvazione del bilancio. E… sono pronto a scommettere, che solo io e forse un paio di altri eravamo SOCI di serie B (in lista d’attesa e/o graduatoria).

Tutte le osservazioni e proposte fatte dal socio che è intervenuto prima di me derivano della sua lunga esperienza abitativa nello stabile SEAO di via Pasquale Sottocorno. Permanenza interrotta per un periodo, poi ripresa, come lui stesso ha detto - (n.d.r. una possibilità che mi piacerebbe approfondire quella di uscire e rientrare in graduatoria).

Al termine della “ramanzina” del presidente, quando ho ripreso l’intervento, i suoi supporter si sono sentiti autorizzati ad interrompermi di continuo con “precisazioni” inappropriate (es. “a me 8 anni fa… l’hanno chiesto lo stato di NULLA PROPRIETÀ!” Quando io stavo riportando che NOVE anni fa – uno prima di otto – a me non è stato chiesto).
Interruzioni, se non strumentali – per farmi incazzare – quanto meno demenziali, che… ammetto la colpa, mi hanno innervosito liberando il lato ribelle e verbalmente combattivo del mio carattere.

Il mio animato e combattivo intervento non è stato apprezzato e la mia con una postura verbalmente combattiva, logicamente si è rivelata non idonea né per guadagnare consensi, tantomeno per approfondire l’argomento.
Innervosito per le cintinue interruzioni, mi sono persino scordato di chiedere pubblicamente al presidente Mario; come mai il consiglio d’amministrazione e/o direttivo non ha ancora risposto alla lettera del 22/02/2022, che mi è stata chiesta dai quattro consiglieri, con la promessa di discuterne e comunicarmi la risposta.

Qui il testo della mia lettera Quando e se arriverà la risposta, la pubblicherò.

Ma… come detto, non ho capito chi avevo davanti e non sono un “politico” – per fortuna.

Concludendo… anche in questa occasione, come nell’incontro coi quattro del c.d. e/o c. d a. avvenuto il 22/02/2022 – esattamente tre mesi fa - l’assemblea dei Soci non ha recepito la mia segnalazione.
Ora, voglio vedere se nel verbale sarà presente e nel caso lo fosse (dubito) come verrà riportata.

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


 

19 maggio 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Ma come mai spunta questa comunicazione?

C’è un particolare interessante che voglio riportare.
Giovedì scorso sono andato negli uffici SEAO per un’altra questione, sul bancone appeso al plexiglas c’era questa comunicazione:
seao visione catastale
Può darsi che a febbraio 2022, in occasione del mio incontro col consiglio direttivo, già fosse esposta questa comunicazione. Ne dubito, perché se così fosse stato, l’avrei letta, e l’avrei portata come "prova" dell'anomalia che stavo comunicando ed al contrario, non ne sarei venuto a conoscenza durante l’incontro, quando uno dei consiglieri ha detto che "al momento dell’assegnazione degli appartamenti di via Cima 39, una decina di assegnatari sono risultati GIÀ proprietari di casa, e “nel momento in cui abbiamo chiesto il certificato di nulla proprietà, alla fine è venuto fuori che ci sono nove/dieci soci che erano proprietari. E quindi ci siam trovati un po’ in difficoltà, ecco perché ai tempi abbiam deciso: certificato prima e dopo”. Quindi qualcosa di sbagliato nel regolamento c'è. E se l'hanno riscontrato con le assegnazioni del nuovi appartamenti perché non intendere che anche per gli altri il problema esite e va risolto, NON A DISCAPITO DEL SOCIO I GRADUATORIA DA ANNI:

Ma… oltre a ciò, la data riportata sancisce e mi fa riflettere che…
 il cambiamento è stato stabilito recentemente. Relativamente al mio caso, molti anni DOPO la mia domanda ed entrata in graduatoria, avvenuta il 13/10/2112 -9 anni e sette mesi prima.
 non sono io (e nemmeno tutti i soci che hanno fatto domanda PRIMA del 5/5/2021) ad aver cambiato il Regolamento e le sue regole, le “carte in tavola”. Pertanto la soluzione dell’anomalia riscontrata la dovrebbe dare il c. d a. Non dovrebbe scaricarla sui soci in lista d’attesa (quelli di serie B).
 si tratta di una modifica del Regolamento? se così fosse perché una decisione così importante non è stata presa in assemblea?
approfondendo forse si potrebbero trovare altri quesiti ai quali il c. d a . dovrebbe rispondere, oltre alla mia lettera… ovvio.

Al c. d a. mi sento di dare ancora un consiglio… per il futuro, per rendere più equa l’assegnazione degli alloggi. Mi è stato detto che, agli inquilini ops.smile25x3 ai soci assegnatari, viene fatta l’indagine catastale ogni (prima han detto quattro) poi si son corretti dicendo DUE anni. Dubito, con una certa sicurezza che ciò comunque NON venga fatto a TUTTE e cinquecento famiglie, ma che sia fatto un po’ a… random.
Ecco, sarebbe il caso che invece ogni famiglia presentasse ANNUALMENTE la visura catastale, per continuare ad avere diritto all’alloggio.
Il consigliere Porta, neo eletto, mi ha detto che per quello che sa lui, SEAO è in causa con un assegnatario, proprio per questa questione. Un’eventualità che ho segnalato nella lettera al c. d a. ancora in attesa di risposta.

Ora sono stanco di scrivere su questa brutta storia. Debbo tornare al lavoro. Sarei lieto di ricevere messaggi e/o considerazioni in merito.
Un saluto affettuoso Elio Borgonovo e/o Ivo

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


24 maggio 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Promemoria improvvisato

sollecito_seao_n1

  Mercoledì 24/05/2022

Primo sollecito

"rob de mátt"

Avevo una commissione in via Fiamma, ho approfittato per lasciare il primo sollecito, qui sotto una foto più leggibile.

Adesso vediamo, l'efficienza di questo c.d.a. quando mi risponde... te lo farò sapere.

sollecito seao n1
N.d.r. Ad oggi il numero dei visitatori del post sono arrivati quasi alla metà del centinaio di Soci presenti all'assemblea. smile25x3   

 Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


 

25 maggio 2022

Torna all'indice della CRONISTORIA della vicenda

 Napoleone è morto... o forse no?

a manzoni

25 maggio 2022

Ei fu - Il cinque di maggio - di A. Manzoni

Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro ... (qui segue)

Per il titolo del poema, che corrisponde alla data in cui scrivo, e per la memorabile prima strofa (ma solo per quella...) mi sono parsi due buoni motivi per commemorare la NON rielezione del presidente del C.d.A. in carica sino alla scorsa Assemblea Annuale.
Ora, con l'elezione della professoressa Paola B******i, sono certo che la postura, ma anche l'innovamento di SEAO, saranno  all'altezza della nostra cooperitaiva.  

Martedì 07/06/22 consegno in SEAO una lettera con i miei complimenti al nuovo Presidente e un rinnovato promemoria. 

N.d.r. Ad oggi il numero dei visitatori del post hanno superato il numero di Soci presenti all'assemblea.   

 

 Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda 


 

06 giugno 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda 

Congratulazioni speranzose

congratulasion


Spett. Cd.A. Cooperativa SEAO
via Pasquale Sottocorno, 6
20129 Milano

Milano ………………… errata correg: 06 giugno 2022.

Gentile Presidente Paola B******i buon giorno.
Mi chiamo Elio Borgonovo, desidero congratularmi per la sua elezione a Presidente del Consiglio di Amministrazione.
Un importante compito che… ne sono certo, conseguentemente alla sua statura culturale, finalmente verrà svolto con la postura che merita la Nostra cooperativa. Un cambiamento che mi farà presto scordare, l’ottuso ed indelicato atteggiamento di chi l’ha preceduta, come quello che mi è stato riservato nell’incontro dello scorso 22 febbraio. Incontro, durante la quale ho avuto il piacere di conoscerla.
Espletate le doverose, ma sentite congratulazioni, la informo che ad oggi non ho ancora ricevuto alcuna risposta alla mia lettera, indirizzata al C.d.A e recapitata personalmente lo scorso 2 marzo. A tal proposito, desidero informarla che, se lo desidera, sono assolutamente disponibile ad un nuovo incontro.
Fiducioso in un suo cortese interessamento, le poro i miei più cordiali saluti.
Elio Borgonovo

Nota: Mi sono accorgo solo il 29/06/2022 che nella lettera indirizzata alla nuova Presidente, ho sbagliato ha scrivere la data.
Avrei dovuto scrivere sei giugno 2022 e non 07/07/2022. Non sarà mica per questo che ancora non mi hanno risposto?

 Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


 

29 giugno 2022

Torna all'indice della CRONISTORIA della vicenda  

Dalla padella alla brace

seao padella brace

Mercoledì 29 giugno 2022 

Adesso sì che sono fritto!

Ad oggi, l’impressione che ho della postura del nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione di SEAO la rappresento con questo foto-collage. 

Se il precedente presidente non eccedeva in attenzione e rispetto verso TUTTI i soci, (in particolare verso coloro che non la pensavano come lui) se il precedente presidente dimostrava una spiccata rigidità mentale (unita ad una ottusa arroganza) se… e non ultimo, il precedente presidente non rispettava la parola data, ad oggi… ho il sospetto che la nuova Presidente abbia raccolto il testimone del suo predecessore e si avvii a una conduzione presidenziale all’insegna della continuità delle “peculiarità” del vecchio presidente

Il dubbio mi era già venuto dopo che, trascorsi un ragionevole numero di giorni dal 07 di giugno** 2022, non ho ricevuto alcuna comunicazione da parte dalla New President, men che meno dal C.D., relativamente alla lettera che le ho consegnato personalmente. Comunicazione nella quale sí… mi congratulavo per la sua recente nomina, ma anche le sollecitavo una risposta alle mie precedenti comunicazioni indirizzate al vecchio presidente.

Ad oggi, mercoledì 29 giugno 2022, nella mia casella postale è arrivato di tutto; le bollette della luce e del gas, le spese condominiali e quelle straordinarie, le immancabili pubblicità dei kebab bari della zona e i foglietti delle agenzie che cercano case da vendere. Ma della lettera di SEAO… nemmeno l’ombra. E siamo a 22gg.”.

07 di giugno** Mi accorgo solo ora che nella lettera indirizzata alla nuova Presidente, ho sbagliato ha scrivere la data. Avrei dovuto scrivere sette giugno, non 07/07/2022. Non sarà mica per questo che ancora non mi hanno risposto? smile25x3   

 seao padella brace

 

Torna all'indice della CRONISTORIA della vicenda


  

24 giugno 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Animata ma bella!

telefonata

Il sospetto… per lo meno per quanto MI riguarda, relativamente alla considerazione del cda e la nuova presidenza, inerente alla mia segnalazione, è quello di essere caduto dalla padella alla brace. L’ho subito avuto venerdì 24 giugno, durante una lunga telefonata col GENTILE e DISPONIBILE neo consigliere; l’avvocato Mario Porta.
Durante i circa 45’ di conversazione (a tratti animata, da entrambe i capi dei telefoni, - un aspetto questo, che mi è piaciuto e messo a mio agio) il Consigliere mi ha detto che il C.d.A. ha discusso la questione che più volte ho segnalato, e che lo stesso ha predisposto l’invio di una lettera con le considerazioni emerse dall’incontro. Ad oggi, 24/06/2022 – 17gg dopo la mia lettera – queste considerazioni non mi siano ancora arrivate.
Ti espongo e riassumo ciò che ho riferito al telefono al nuovo Consigliere.
Gli ho detto che un aspetto fondamentale per una maggiore partecipazione e fiducia di TUTTI i Soci verso la nostra cooperativa, avverrebbe se venisse “RICALCOLATA” la classifica dei PROSSIMI aventi diritto ad un alloggio SEAO, e se venisse prodotta una graduatoria TRASPARENTE ed INEQUIVOCABILE, che fosse pubblicata sul sito SEAO; visibile a tutti, pertanto incontentabile.
Con queste caratteristiche la classifica sarebbe ineccepibile, e consentirebbe ai Soci di programmare (autonomamente e a proprio rischio) il futuro della propria vita.
A quel punto, l’unico fattore che potrà determinare la durata dell’attesa del Socio primo in graduatoria, sarebbe la imprevedibile disponibilità dell’alloggio, determinata da un trasferimento, una disdetta, un decesso. (O… cos’altro???). Condizioni che… eccetto l’ultimo caso, comunque prevedono un preavviso di 3 mesi.
Con questo semplice provvedimento, si eliminerebbe la “torbida influenza” che le tante domande in sospeso hanno sull’attuale sistema che genera la lista d’attesa. Una sfiducia… quando non sospetto, sulla reale integrità della sua stesura, deleteria per la Cooperativa, che discredito la sua gestione.
Oltre a te, seguirò a mantenere informato anche gli altri 182 “internauti” che ad oggi hanno visitato questo post. Cordialmente Elio

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


07 luglio 2022

Eureka... l'è rivada.

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

È arrivata la lettera SEAO e così comincia: 

Gentile Sig. Borgonovo,
La ringrazio per le sue gentili parole e mi scuso, anche a nome del CdA, per il grave ritardo con cui rispondiamo a Suo quesito. 

Qui sotto la foto della lettera, mentre di seguito ho trascritto il testo per una migliore lettura.
Subito dopo trovi la mia risposta, consegnata personalmente negli uffici di via P. Sottocorno il 26/07/2022. 
Adesso vediamo tra quanto riceverò la risposta a questa mia ultima lettera.

Buona lettura. Elio  

lettera 07 07 2022 

Gentile Sig. Borgonovo,
La ringrazio per le sue gentili parole e mi scuso, anche a nome del CdA, per il grave ritardo con cui rispondiamo a Suo quesito.
Come Lei sicuramente già sapra, il nostro Statuto (art. 5 comma 2b) e il Regolamento per la prenotazione e l’assegnazione in godimento degli alloggi sociali (art. 6) vietano di assegnare alloggi a Soci proprietari di immobili idonei all’uso abitativo in Milano e provincia. A tale divieto il CdA non può in alcun modo derogare, se non venendo meno ai propri doveri. A ulteriore supporto di quanto sopra esposto La informo che in casi analoghi il CdA si è già espresso in senso contrario all’assegnazione, come riportato nei verbali delle riunioni cosigliari (04.10.2013, punto 1 dell’OdG). Previo appuntamento può prenderne visione.
In quanto alla Sua proposta di modificare Statuto e Regolamento, concedendo una proroga di sei mesi per alienare la proprietà al Socio che venisse a trovarsi nella situazione da Lei illustrata, il CdA ha espresso le seguanti considerazioni:
1. Pur essendo certi della Sua buonafede,la modifica da lei suggerita comporterebbe il rischio di speculazioni da parte di persone di pochi scrupoli, con grave danno dell’immagine e della sostanza stessa della Società, che nel tempo potrebbe trasformarsi in una comune società immobiliare, perdendo lo scopo sociale che ne è la ragione d’essere.
2. Lasciare un alloggio sfitto per sei mesi costituirebbe un danno economico per la Società e un ulteriore allungamento dei tempi d’attesa per i Soci in graduatoria.
Le ricordo, inoltre, che eventuali modifiche a Statuto e Regolamento devono essere approvate dall’Assemblea straordinaria dei Soci e alla luce di quanto sopra esposto, sarebbe molto arduo far comprendere ai Soci la ratio di una simile scelta.
Ci rendiamo ben conto che alcune delle norme che regolano il funzionamento della cooperativa possano essere contrarie all’interesse di un singolo individuo, e ce ne dispiace, tuttavia riteniamo che il nostro primo dovere sia quello di perseguire lo scopo sociale nell’interesse dell’intero corpo sociale, se necessario anche anteponendolo a quello di un singolo.
Certi della Sua comprensione, rimaniamo a Sua disposizione se desiderasse un ulteriore confronto.
Distinti saluti
SOCIETÀ EDIFICATRICE
ABITAZIONI OPERAIE SOC. COOP.
Paola Barbieri

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


 

26 luglio 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

 Sempre in tema di culi naria…

zuppa e pan bagnatoLunedì 26 luglio 2022

Il giorno 7 LUGLIO 2022 è arrivata la risposta dal CdA alla mia lettera
del 22 FEBBRAIO 2022 e dei successi solleciti del 13 MAGGIO, del 22 MAGGIO, del 24 MAGGIO, ed in risposta ai miei complimenti indirizzati al nuovo Presidente, per la sua elezione, consegnatigli personalmente il 7 GIUGNO 2022. 

07082022 - 285 + 33
12082022 - 293 + 8

 Se considero la data riportata sulla lettera (17/06/22) la risposta del Presidente ed il CdA di SEAO al mio quesito del 22 febbraio 2022 è stata scritta SOLO... 115 giorni dopo smile25x3 . A questi vanno aggiunti altri 14 giorni per imbucare la busta smile25x3 e sette perché la posta me la recapitasse. 
Ebbene... 142 giorni non sono bastati a farmi dimenticare l'ingiustistia per la quale mi sono (ingenuamente) rivolto al Presidente e CdA  della nostra... Cooperativa.

Così ho risposto al Presidente e al CdA

 

lettera ivo 26 7 22Spett. Cd.A. Cooperativa SEAO

via Pasquale Sottocorno, 6
20129 Milano

Milano 26 luglio 2022

Gentile Presidente Paola Barbieri e/o CdA buon giorno.

Effettivamente… dalla nuova Presidenza e/o CdA mi sarei aspettato oltre che una risposta più solerte, un maggiore sforzo per capire – attenzione… non condividere e/o approvare, comprendere l’ingiustizia che percepisco e che ho già esposto, sia verbalmente (anche alla sua presenza Presidente) che per iscritto, oltre che pubblicandola in un post sul mio sito, che ad oggi ha ricevuto più di 230 visite. Ma… così va la vita.

Le/vi rispondo per punti ma in ordine sparso.

A) Ribadisco che non ho mai chiesto e non chiedo alcuna DEROGA** (men che meno personale) alle disposizioni dello Statuto e/o Regolamento SEAO. Ho esposto un’anomalia procedurale di un articolo concernente l’assegnazione degli alloggi SEAO, che a parer mio genera una disparità tra i Soci della Cooperativa.
Penso che se/quando uno Statuto e/o Regolamento contiene una faglia, questa dovrebbe essere prontamente analizzata e se appurata, esservi posto rimedio e/o una giusta soluzione.
Un CdA che riconosce che… “sarebbe molto arduo far comprendere ai Soci la ratio di una simile scelta” mi lascia perplesso e mi fa pensare che non possieda le oo e l’autorità che dovrebbe avere in quanto organo direttivo ed amministrativo. Oppure... che non possiede le motivazioni per sancire l’osservazione/anomalia inappropriata. (1)

B) Sì. Sono interessato a visionare i verbali e leggere la motivazione del CdA riguardante i “casi ANALOGHI”** che mi ha informato essere già stati sentenziati. Attendo un appuntamento.

C) Non sono in possesso né dello Statuto, né del Regolamento per la prenotazione e l’assegnazione in godimento degli alloggi a Soci SEAO, che SUPPONGO mi sia stato dato nel 2012, cioè al momento della mia iscrizione alla graduatoria. Forse l’ho perso o possibilmente 10 anni fa non venivano consegnati al momento dell’iscrizione. Il sito di ufficiale SEAO non mi consente la sostituzione della password dimenticata, cade in un loop di programmazione. Un’anomalia informatica già segnalata in ufficio, che… . Sarò lieto di riceverne una copia alla prima occasione di incontrarci.

D) Già che parliamo del sito… perché non sono pubblicate in rete le graduatorie per le assegnazioni degli alloggi? Stilare una classifica chiara, inequivocabile e AGGIORNATA e pubblicarla in rete, sarebbe un’inconfutabile iniziativa di chiarezza che il nuovo CdA potrebbe prendere per comunicare ai Soci un cambiamento sostanziale. Che dice/te? Attendo vostre.
Sarebbe quindi disponibile a tutti, evitando al Socio in attesa di un alloggio, di… o telefonare per chiedere informazioni sulla sua posizione - e (giustamente) sentirsi dire che non è un servizio che le impiegate possono fare - oppure recarsi in Sottocorno per vivere la PERENNE MORTIFICAZIONE di sentirti dire che quei fogliettini spillati alla bacheca “ehhh… le graduatorie non sono aggiornate, ci sono state sí delle assegnazioni, ma non sono stati cancellati i nomi, e… poi ci sono le domande in sospeso che non consento un reale aggiornato. Andrebbero tolte, ma…”.

E) Un’obsoleta prassi questa dei fogliettini, che crea incertezza, sfiducia e sospetto nel CdA, in SEAO, o addirittura… nell’autorevolezza e/o autenticità di queste IMPORTANTI classifiche. A questo proposito desidererei (sempre su appuntamento) avere accesso alla documentazione che genera i foglietti appesi in bacheca. Attendo vostre.
Perché… forse il CdA e SEAO NON hanno considerato che queste “graduatorie” sono un importante strumento per il Socio in attesa di un alloggio, che se AGGIORNATE E REALI consentirebbero di programmare meglio la propria vita. Detto in altre parole: se le graduatorie fossero attendibili, l’anomalia che ho sottoposto sarebbe ovviamente inferiore. Detto ancor più chiaramente: se fossero inequivocabili, il Socio in attesa dell’assegnazione del vantaggioso alloggio SEAO, potrebbe addirittura decidere di affrontare la spesa per un affitto al prezzo di mercato, in attesa dell’assegnazione SEAO, conoscendo la sua ESATTA posizione in graduatoria.
Come attualmente sono stilate queste “graduatorie” non consentono alcuna programmazione.
P.s. ATTENZIONE: non sto dicendo che SEAO possa/debba esprimere previsioni e/o garanzie sull’andamento della graduatoria e/o la consegna di un alloggio. Sia ben chiaro!

F) “Pur essendo certi della Sua buona fede”??? La mia buona fede??? Per cortesia mi spieghi bene questo incipit al punto uno della sua lettera. Di quale MIA malafede, inganno, disonestà, potreste dubitare? La certezza della MIA BUONA FEDE la trova e consiste nell’aver aderito a tutte le procedure che SEAO mi ha chiesto (dal 2012 in qua) e nella cieca fiducia che ho riposto in questi dieci anni nella cooperativa.
Ribadisco: al momento dell’iscrizione non era richiesto nessun documento catastale e comunque NON ero proprietario di alcun immobile. Quando lo sono diventato, le “classifiche” inattendibili non hanno MAI consentito (a me come a molti altri) di pianificare un così importante cambiamento, come il cambio della residenza. Nemmeno a mio/nostro rischio e pericolo. Nel mio caso, pianificare la vendita e normalizzare la situazione catastale - sopraggiunta per eredità - dell’appartamento dove risiedo da decenni, è un cambiamento EPOCALE.

G) Pur sapendo che non è a me che si riferisce la frase… ma mi spieghi per favore quali sarebbero le “speculazioni da parte di persone di pochi scrupoli”? e CHI??? se escludiamo i Soci che tengono SOSPESA LA PROPRIA DOMENDA invalidando di fatto l'attendibilità della GRADUATORIA per anni e anni (col bene placido di SEAO) chi… chi potrebbero essere “le persone di pochi scrupoli che potrebbero speculare” (o che già lo stanno facendo)?? Attendo ...

H) Quella che lei Presidente ed il CdA affermate essere una mia proposta: “CONCEDERE una “PROROGA** di sei mesi per alienare (alienare?) la proprietà al Socio che venisse a trovarsi nella situazione da Lei (da me) illustrata” in realtà NON è una concessione, men che meno una proroga, ma bensì una richiesta di giustizia.
La giustizia di equiparare il trattamento riservato ai Soci GIÀ assegnatari di un alloggio SEAO, con quelli che invece né sono ancora in attesa, cosicché… entrambi abbiano SEI mesi per "alienare" la sopraggiunta proprietà, ricevuta in eredità.
Precisazione: Non è una concessione e man che meno una proroga, perché per il Socio in lista d’attesa non è previsto alcun periodo di tempo per "alienare" la proprietà (ereditata) mentre a chi è già assegnatario SÌ: SEI MESI.
Per quest’ultimo, caso mai, potrebbe esser concessa una proroga.
Questa parificazione, volendo ben vedere, comunque non sarebbe totalmente paritetica, perché per il Socio già assegnatario i sei mesi di tempo per "alienare" la proprietà, inizierebbero nel momento in cui LUI comunica a SEAO la proprietà di un alloggio, oppure… solo, se, e quando SEAO scoprisse che è divenuto anche proprietario oltre che affidatario. E questa possibilità accadrebbe solo dopo una visura catastale (che il personale SEAO dovrebbe fare annualmente per i più di 500 assegnatari). Pertanto… è facile intuire quante più possibilità abbia il Socio di seria A volendo procrastinare la "alienatura" della proprietà. Anche per la faccenda delle visure catastali mi piacerebbe avere più informazioni sulla frequenza di attuazione e sui risultati derivanti.
Mentre per il Socio in attesa di alloggio, SEAO prevede che ancor PRIMA di stipulare il contratto, questi dimostri con una visura catastale, di essere privo proprietà immobiliari a Milano e provincia.
Tutto questo l’ho detto e spiegato più volte… se ci fosse la volontà di intendere il concetto, non mi si risponderebbe dicendo che la mia proposta è “concedere una proroga di sei mesi per alienare la proprietà al Socio che venisse a trovarsi nella situazione da Lei illustrata”. Ecco perché ritengo che ad oggi, in SEAO ci siano Soci di seria A e Soci di serie B.

I) Veniamo al punto due della vostra lettera: “lasciare un alloggio sfitto per sei mesi costituirebbe un danno economico per la Società” mi fa riflettere.
1) Non è detto che necessiterebbe di TUTTI e sei i mesi, il Socio di serie B per "alienare" la proprietà. Potrebbero essere molti meno.
2) Non sarebbe difficile trovare un accordo economico dove il Socio di serie B versa l’importo per i sei mesi di “prelazione”. Meglio e giusto sarebbe se né contribuisse per una parte, visto che l’anomalia dipende dalla non lungimiranza di chi ha scritto lo Statuto/Regolamento. Comunque la soluzione ECONOMICA per non creare molto danno alla COOPERATIVA – non “Società” - credo si possa trovare.
3) Notando che la COOPERATIVA è preoccupata per il danno economico che potrebbe derivare dalla mancata riscossione di sei mesi di canone per l’affidamento di UN – di n. UNO - appartamento di via Sottocorno, nel mio caso, mi viene da pensare che tale preoccupazione sia dovuta a una situazione nella quale non sia solo io a trovarmi, ma che in realtà riguardi altri Soci… di serie B. Sino ad oggi mi è stato detto di essere il solo in tale situazione. Gradirei a tal proposito un chiarimento e quantificazione.
Pertanto ho qualche dubbio quando leggo che “Ci rendiamo conto che alcune norme che regolano il funzionamento della cooperativa – ok cooperativa, ora è corretto – possano essere contrarie all’interesse di un singolo, e ce ne dispiace…”

      (1)   Termino con una proposta. Sarebbe un’iniziativa coraggiosa ed innovativa, se il Presidente con il CdA al completo, indicessero una “riunione” invitando tutti i Soci in attesa dell’assegnazione di un alloggio SEAO, ma anche gli altri Soci che lo desiderino… logicamente, per affrontare, discutere, migliorare e produrre proposte risolutive inerenti alla questione delle graduatorie, delle domande sospese e delle assegnazioni degli alloggi. Anche di questa proposta gradirei un’opinione del Presidente e/o del CdA.

In attesa di conoscere le date degli appuntamenti richiesti e ricevere le precisazioni formulate, sono a completa disposizione per eventuali ed ulteriori chiarimenti.

Distinti Saluti
Elio Borgonovo

 Che delusione verificare che...

zuppa e pan bagnato

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


  

29 luglio 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

No... l'avvocato riceve il... "va bene, va bene, entri... Borgonovo"

avvocatoDopo una commissione negli uffici di P. Sottocorno, visto che il suo studio non è lontano, ho deciso di provare a passarci per conoscere quel nuovo Consigliere che mi ha ben impressionato all'Assenblea (tanto di votarlo) e che così disponibile è stato nella telefonata di un mese prima.

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

 

 

 


11 agosto 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Breve ed offensiva

lettera seao 11 08 22Gent. Sig. Borgonovo,
la presente per informarla che il CdA ritiene irricevibile la sua proposta di modifica dello Statuto. Il CdA ritiene infatti che non sarebbe coerente con i principi cooperativi assegnare un alloggio in godimento a un Socio che già abbia un appartamento di sua proprietà o comproprietà prima di aver soddisfatto le esigenze abitative di Soci che non godono di tale possibilità.
In merito alle modifiche di Statuto e Regolamenti da Lei suggerite La informiamo che il CdA sta già lavorando in tal senso, esaminandone la fattibilità e la coerenza con i principi mutualistici e con le leggi vigenti.
Infine, La informiamo che, per pregressi impegni dei Consiglio, l’appuntamento da Lei richiesto potrà essere messo in agenda verso la fine di settembre p.v.

Cordiali saluti
SOCIETÀ EDIFICATRICE
ABITAZIONI OPERAIE SOC. COOP.
il Presidente
Barbieri Paola

lettera seao 11 08 22 

 Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda


23 agosto 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

C'è peggior CdA di quello che non vuol sentire?

non ce peggior sordo

Non lo credevo… ed invece c’è!
È il CdA che tenta di attribuire false (ed illegali) richieste, provenienti da chi non le ha mai fatte.
Perché dovrebbe far ciò? Non lo so… vorrei saperlo anch’io.
Nel mio caso, forse… non avendo argomenti razionali da contrapporre alla logica ed evidente anomalia che gli ho segnalato, in difficoltà, decide di adottare la strategia (tanto in uso oggi) di affibbiare alla controparte richieste che non ha mai fatto, al fine di creare disorientamento in coloro che interessarti alla questione, seguono questo post. Ecco il testo della mia risposta ad CdA.

 

----------------------------------------------------------

 

 

lettera 23 08 2022Spett.le Consiglio Direttivo 

Società Edificatrice Abitazioni Operaie

c.a. Presidente Barbieri Paola

 

Milano 23 agosto 2022 

Spett.le CdA e Presidente Barbieri Paola,

ritengo la vostra ultima comunicazione sbrigativa e io sí… irricevibile. Ripetero all’infinito che la mia è una SEGNALAZIONE e non una proposta, e men che meno, sia ben chiaro che io non ho mai proposto, chiesto, invitato il CdA ad “assegnare un alloggio in godimento a un Socio che già abbia un appartamento di sua proprietà o comproprietà prima di aver soddisfatto le esigenze abitative di Soci che non godono di tale possibilità". NON SCHERZIAMO!

Ciò che avete scritto, affibbiandomene la paternità, oltre che una falsità, non vorrei che rientri nei termini che identificano una calunnia. Contrariamente, nel caso abbia effettivamente proposto al CdA quanto sopra riportato dalla vostra lettera  in virgolettato, per favore, vi prego, riportarmelo prontamente, cosicché io possa chiedere scusa a voi e pubblicamente. In caso contrario, una Vostra rettifica con relative scuse sarebbero gradite.

Colgo l’occasione, per l’ennesima volta, di riassumere l’anomalia che ho riscontrato nel Regolamento SEAO di assegnazione degli alloggi: dare pari opportunità (sei mesi di tempo) tra i soci già assegnatari e quelli in graduatoria di un appartamento SEAO quando divengano proprietari di un alloggio. Un intervento di parità e giustizia tra i Soci, che il CdA dovrebbe operare per realmente essere “coerente coi principi cooperativi” che afferma di perseguire.

Passando oltre, r¬¬itengo di meritare un’adeguata risposta, sulle questioni che ho esposto nella mia precedente comunicazione: inerenti ai punti B), C) e D).

Inoltre, è molto importante conoscere quali provvedimenti il CdA intende prendere al punto E):
- come risolvere la cronica inaffidabilità delle graduatorie per l’assegnazione degli alloggi
- se e quando, il CdA intende operare per eliminare (o mantenere) l’ingiusta situazione delle “domande di alloggio in sospeso” che favoriscono spudoratamente alcuni Soci a dispetto di altri.
- se e quando il CdA intende pubblicare le graduatorie (esatte e inequivocabili) su sito della cooperativa.
Attendo vostre considerazioni.

Relativamente al mio caso specifico, è per me di vitale importanza conoscere ESATTAMENTE la mia posizione in graduatoria, perché mi consentirebbe (assumendo i miei rischi) di programmare la data per la firma del compromesso e quella del rogito, per la vendita dell’appartamento nel quale vivo, che desidero fissare con la coppia di acquirenti interessata all’acquisto.

Mi rammarica inoltre sapere che per causa dei “pregressi impegni dei Consiglio, l’appuntamento da Lei [me] richiesto potrà essere messo in agenda verso la fine di settembre p.v.”. Resto comunque in attesa di conoscere vostra disponibilità.

Distinti saluti

Elio Borgonovo

 

non ce peggior sordo

Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda

 


  

23 agosto 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Rientrato dalle vacanze...

riorganizzazione post

Inizialmente pensavo che pubblicando questo post si sarebbe esaurito in un paio di “botta e risposta”. Ma così non sta andando. 

05092022 - 381 + 28 visite = tot 72 (+276 precedenti accessi = 348)

Piacevolmente soddisfatto per il crescente numero di visite che riceve (ad oggi 23/08/2022 più di 280) ho approfittato del tempo libero della pausa estiva per organizzare meglio i precedenti “capitoli” inerenti alla vicenda e proporli con un sommario interattivo per una maggiore chiarezza e fruibilità delle informazioni e/o i “documenti”.
Quindi, cliccando sulle date o la miniatura dell’argomento riassunto nel SOMMARIO, puoi andare al relativo “capitolo” per poi seguire il racconto, o tornare al sommario per passare ad altro non consecutivo.
Buona lettura. Elio-Ivo

Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda



03 settembre 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

URGENZA e CONSIDERAZIONE

necessità_risposta

   In via Pasquale Sottocorno l’acronimo CdA corrisponde a Considerazione disponibilità Apertura. ZERO è la mia opinione. Naturalmente solo per alcuni Soci, per altri….

In via Pasquale Sottocorno l’acronimo CdA corrisponde a Considerazione disponibilità Apertura. ZERO è la mia opinione. Naturalmente solo per alcuni Soci, per altri…

Ah! Ditemi a che posto sono in classifica SEAO
Non è aggiornata, quella è antiquata
Vendi la tua casa, poi si vedrà
Ma poi resto in strada
Fatti tuoi
Ma… questo non è giusto. Quelli già dentro han sei mesi di tempo, e io…
NO… tu sei diverso, non l’hai capito
etc. etc.

Sembra la parodia di “Gente per bene gente per male” di Lucio Battisti, invece si tratta di come sento essere la considerazione nei miei confronti e delle mie necessità, anche da parte di questo CdA. Ma io non farò come Lucio; a puttane non ci vado.

Trovandomi in grande difficoltà nel gestire le tempistiche (e conseguentemente l’oscillazione del prezzo/valore) da definire con una coppia interessata all’acquisto dell’appartamento dove VIVO, il 23 agosto 2022 ho scritto (e consegnato a mano) al CdA e alla Presidente Barbieri Paola, oltre che per rispondere alla “irricevibile” loro lettera trovata in casella lo scorso 11 agosto, anche per segnalargli l’urgente necessità (di vitale importanza… proprio così gli ho scritto) di sapere la MIA REALE posizione nella graduatoria per l’assegnazione di una casa (che da dieci anni sto aspettando mi venga assegnata).

Dopo dieci giorni (lavorativi) non avendo ricevuto alcuna risposta, ho scritto un’ALTRA lettera, sempre indirizzata al CdA e/o suo Presidente, per ribadire l’importanza che per ma ha sapere la mia PRECISA** posizione in classifica.
Lo capirebbe anche un […] bambino che se sono 300simo, e a breve, debbo pagare l’affitto mensile di un appartamento, al prezzo di mercato, per TUTTI gli anni necessari sino a che SEAO non mi convochi per mostrarmi un appartamento liberatosi che mi spetta, nemmeno se vivessi e vendessi il Castello di Balmoral, dimora estiva della Regina Elisabetta II, potrei pagherei l’attesa.

castello balmoralContrariamente se… la posizione fosse ragionevolmente buona (e questo lo deciderei io a mio rischio e pericolo) potrei considerare un trasloco “temporaneo” anche alle condizioni sopra illustrate (o altre soluzioni) potrei comunque condurre la trattativa con gli acquirenti, senza essere soggetto alle loro condizioni economiche (al ribasso) concesse in cambio delle mie richieste. Solo un idiota (o on tovja) non riesce a caPIRLA! Vero?

Ecco… questa mia attenzione in un così importante cambiamento di vita, come è la vendita della casa dove vivi, è stato bollato come “essere ESOSO” e/o “voler la botte piena e la moglie ubriaca”. Definizioni fatte rispettivamente dal presidente e da un consigliere del precedente CdA, durante il primo incontro che ho avuto il 22/02/2022. Dimmi tu come siamo messi in SEAO.

Ma adesso con questo CdA… non va meglio visto l’interesse che sta mostrando alla mia URGENTE richiesta.

Quindi, sabato (03/09/22) quando sono entrato negli uffici di SEAO per consegnare la seconda lettera, altra delusione.
Le impiegate vedendomi entrare, hanno aggrottando le sopracciglia e sorridendomi mi hanno chiesto cosa avessi bisogno. Quando le ho porto la nuova lettera, sempre indirizzata al CdA e all’attenzione del Presidente Barbieri Paola, la giovane impiegata mi ha detto: un’altra?
Si, perché non ho ricevuto risposta alla precedente, le ho detto. Lei, prendendola dall’altro ufficio, mi ha mostrato la mia, quella del 23 agosto, dicendomi: eccola qui, ancora chiusa. Come mai? le ho chiesto.
La Presidente è in ferie, è stata la sua risposta, aggiungendo la nuova lettera alla “vecchia”.
Ok… ma il vicepresidente… dov’è? Uno che quando manca la Presidente ne fa le veci. Come in tutte le cooperative che si rispettano. Sollevando le spalle, la poveretta ha detto: qui non si vede nessuno da 15 giorni, non so che dirti.

È inutile che ti dica tutti i casini che possono accadere, durante i giorni di assenza di un responsabile e/o coordinatore di una cooperativa così grossa; per numero di appartamenti e relativi abitanti… per fare un esempio.

Sta di fatto che la lettera, che a seguire ti riporto, è li nel cestino assieme all’altra, in attesa che qualcuno del CdA (Considerazione delle problematiche altrui: nessuna, disponibilità a cambiare le evidenti criticità della cooperativa: ancor meno, Apertura: verso il cambiamento delle obsolete ed ingiuste disposizioni del regolamento di assegnazione degli alloggi: ZERO) la legga e mi risponda.

** Già perche le innumerevoli domande in SOSPESO falsano totalmente la graduatoria cartacea (mai aggiornata) che è appesa in ufficio, favorendo questi Soci che amministrano, col bene placido di SEAO la loro urgenza o interesse per uno o altro alloggio.

*** importo dovrò dividere con mio fratello erede al 50% dell’appartamento in questione che mi lascia abitare senza chiedermi alcun compenso.

smile35x3 

lettera 3922

Spett.le Consiglio Direttivo
Società Edificatrice Abitazioni Operaie

Milano ……………………………………………
Spett.le CdA e Presidente Barbieri Paola,
con la presente faccio seguito alla mia del 23/08/22 della quale non ho ad oggi ancora ricevuto vostra risposta.
Nella parte finale, informandovi della “vitale importanza” dell’informazione che vi ho chiesto, alla quale oggi si aggiunge una notevole URGENZA, di comunicarmi ESATTAMENTE la mia posizione in graduatoria, negli stabili di via P. Sottocorno e P. Calvi, perché sono in trattativa per la vendita del mio appartamento, con una giovane coppia di acquirenti.
Desidero inoltre sapere, quanti dei Soci che mi precedono nella graduatoria, si trovano davanti a me, avendo presentato formale domanda di sospensione inerente all’affidamento del locale richiesto.
La mia richiesta non può essere soddisfatta autonomamente, perché il saltuario aggiornamento, peraltro impreciso, rendono le graduatorie esposte negli uffici SEAO un elenco di comprovata inattendibilità.
Ritengo corretto e doveroso che il CdA e lei Presidente Barbieri, si attivi con solerzia per inviarmi queste informazioni assolutamente necessarie alla pianificazione della mia vita.
Attendo con ansia di ricevere vostra comunicazione.
Cordialmente
Elio Borgonovo
nr. 1894

Riflettendo sull’urgenza della mia richiesta e la considerazione con la quale SEAO la sta valutando, sono stati gli elementi che mi hanno suggerito gli abbinamenti fotografici di questo collage.

 necessità risposta

 

Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda


 

25 settembre 2022 - Domenica

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda 

Tu che dici?

scommettiamo_che001

Tra poco, la mia richiesta di CHIAREZZA, UGUAGLIANZA e GIUSTIZZIA continueranno ad essere gradite, oppure...

250922 - inizia da 479 visite

141022 - 534 visite + 55 nuove visite    544

Nella parte finale della lettera datata 11 agosto 2022, (per capirci… quella nella quale SEAO mi affibbia la paternità di una richiesta mai fatta: “assegnare un alloggio in godimento a un Socio che già abbia un appartamento di sua proprietà o comproprietà [n.d.r. guarda un po’… proprio come il MIO caso] prima di aver soddisfatto le esigenze abitative di Soci che non godono di tale possibilità” il C.d.A e la Presidenta, nella parte finale della loro comunicazione, mi hanno comunicato che per problemi organizzativi, avrebbero potuto fissarmi un appuntamento verso la fine di settembre.

Il 16 settembre ho ricevuto una telefonata da una delle impiegate di SEAO che mi ha riferito la disponibilità, per sabato 24 settembre, della Preseidenta di incontrarmi. (In pieno silenzio elettorale smile35x3).

Dovuto alla intensa agenda di visite mediche ed impegni precedentemente fissati, ho dovuto, mio malgrado, procrastinare l’incontro dopo il 10/12 di ottobre 2022. L’impiegata dopo avremi detto che avrebbe riferito, salutandomi mi ha chiesto di contattare io all’ufficio una data utile.

Da allora, mi sto chiedendo quale/li saranno i temi che il CdA e la Presidenta mi comunicheranno tra:
B) la data nella quale posso visionare i verbali e leggere la motivazione del CdA relative a “casi ANALOGHI”– a detta loro - al mio?
C) darmi copia del dello Statuto e del Regolamento per la prenotazione e l’assegnazione in godimento degli alloggi, visto che Il sito di SEAO non mi consente di accedervi perché non permette la sostituzione della password?
D) spiegarmi perché NON sono pubblicate in rete le graduatorie dell’ assegnazioni degli alloggi? o non è stilata una classifica chiara, inequivocabile e AGGIORNATA?
E) dirmi che l’obsoleta prassi dei fogliettini (cioè le graduatorie appese in ufficio, mai aggiornate e comprensive delle domande in sospeso che le rendono inattendibili) è stata sostituita con la pubblicazione in rete.

Punti e domande già sottoposti nella mia lettera del 26 luglio 2022 (qui il post e il testo della lettera) nella quale chiedevo un incontro.

P.s. Il punto A) è quello dove ribadivo di non aver mai chiesto e non chiedere alcuna DEROGA (men che meno personale) alle disposizioni dello Statuto e/o Regolamento SEAO, ma di aver esposto un’anomalia dello stesso.

Ti va di giocare a 

scommettiamo che002

Io… dico che l’argomento della convocazione nel prossimo incontro che avrò con la Presid

Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda


 

   

14 ottobre 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

Menù autunnale

22_penne_arrabbiata001_141022

Se avessi saputo che oggi in SEAO il “menù” erano “penne all’arrabbiata” sarei passato un altro giorno.

Chi lo vuol intendere, lo in...22 tenda.  smile35x3

161022 - inizia da 590 visite
191022 - 607 - 590 = 17 visite nuove  

 

 

Infondo si trattava solo della lettera (dopo la conferma data verbalmente il 10/10/22) della mia disponibilità ai incontrare la presidente Barbieri Paola, la quale aveva dato disponibilità per lo scorso 24 settembre. Data e periodo per me purtroppo superoccupato con visite ed esami medici.

Appena entrato in segreteria, sono stato “strapazzato” dall’impiegata, per una mancanza che a parer sua, avrei commesso il giorno prima, durante l’espletamento di un servizio (ottimo) che la nostra cooperativa offre ai Soci. smile35x3

Nulla di grave, intendiamoci, una sciocchezzuola da ufficio che facilmente infiamma gli animi. Una “temperatura” che lascia intravedere, nella direzione di SEAO, un momento di anomala preoccupazione. Forse dovuto alla COMPLICATA situazione che si è creta in via Cima, tra l’amministrazione e gli inquilini (ops... pardon) con gli affidatari degli alloggi, per la notizia di un “necessario” aumento degli affitti (ops... pardon) dei canoni, dovuto a… un errore di calcolo avvenuto in fase di stesura dei contratti. (Per “colpa” di un copia e incolla… smile35x3).

Nemmeno a farlo apposta, mentre stavo uscendo è entrato l’ex-presidente (el scior Mario) che… per dopo i precedenti nostri incontri mi riconosce immediatamente, anche se sono dalla parte opposta della strada smile35x3. Sorridendo, l’ho salutato con una tipica espressione meneghina, pur sapendo che… come alcuni mesi già accaduto, non l’avrebbe capita: “tel chi el pussee bon di articiòcch”.
Il saluto non l’ha capito, ma anche questa volta, el scior Mario, (giustamente orgoglioso) ha tenuto a farmi sapere che lui è un MERIDIONALE, aggiungendo, questa volta, che però è stato adottato da Milano (sarà vera? smile35x3). Gli ho spiegato di nuovo cosa significa il mio/nostro saluto.

N.d.r. tradotto letteralmente è: eccolo qui il più buono dei carciofi, dove il carciofo simboleggia una persona sí buona, ma come lo è la verdura, “spinosa” di carattere, come appunto quello dell’ex-presidente.

Avvicinandomi all’uscita, con un sorriso allusivo, ho detto all’ex-presidente, “scior Mario, certo che ha lasciato una bella patata bollente alla nuova presidente, con la questione degli aumenti agli inquilini di via Cima”.

Ti lascio immaginare, alla parola INQUILINI come ha reagito el scior Mario smile35x3 smile35x3 smile35x3

La reazione è stata immediata, e siccome io NON sono di quelli che tirano il sasso e poi nascondono la mano, mi sono fermato controbattendo all’animata reazione del precedente presidente, alimentando una controversa discussione, dalla quale sono emersi alcuni particolari inaspettati ed interessanti dei precedenti consiglieri e consigli di amministrazione.
L’ex presidente ha minimizzato sulla situazione di via Cima e voluto rassicurarmi sulle possibili conseguenze economiche dalla cooperativa, garantendo per il futuro, professionalità e trasparenza amministrativa saranno le medesime che hanno caratterizzato la cooperativa sino ad oggi. Una rassicurazione che non só se viverla come preoccupazione o “minaccia”. smile35x3

Alla fine del post, la foto e il testo dattiloscritto della lettera indirizzata al c.d.a. e/o presidente Barbieri e lasciata in segreteria.

Nota. La scelta a volte un po’ forzata, di usare termini culinari m’è venuta per dare al testo una continuità espressa nel titolo.

Riflessione. A parer mio, l’improvvisa pretesa (per ora solo verbale) da parte del consiglio direttivo SEAO, di aumentare il canone d’affitto (d’affidamento) ai Soci assegnatari degli appartamenti di via Cima, motivata dalla scoperta di un banale errore di trascrizione (copia e incolla) presente nella stesura del contratto, sottoscritto bilateralmente svariati mesi orsono, sta creando a parer mio, non solo tra i Soci affidatari di via Cima, un grande sgomento, svariati timori e forti dubbi.
Sgomento, per l’inimmaginabile motivazione e conseguente atteggiamento ottuso ed arrogante, della presidente e dai rappresentati del consiglio direttivo, intervenuti all’incontro chiesto dagli abitanti di via Cima, e non viceversa, per far chiarezza sull’improvvisa richiesta di aumento.
Conseguentemente, timori e dubbi sulla reale professionalità, in materia contrattuale e legislativa, dell’attuale organo direttivo (e dei precedenti) mi pare stiano oscurando e/o alimentando sospetti sulla ostentata trasparenza amministrativa, che sino ad oggi, ha dato solidità della cooperativa.

Questi fatti e le relative riflessioni, mi hanno fatto pensare ad un immagine evocativa che riassume l’attuale situazione.
Secondo me potrebbe essere usata come copertina, di un post dedicato esclusivamente a questa vicenda, costantemente aggiornato. Eccola:

22 cima hiceberg 141022

 ------------------------------------------

22 penne arrabbiata002 141022

Spett.le Consiglio Direttivo

Società Edificatrice Abitazioni Operaie

c.a. Presidente Barbieri Paola

Milano ………………………………………. (14/10/2022)

Spett.le CdA e Presidente Barbieri Paola,

con la presente comunico, come già fatto nel messaggio verbale lasciato in segreteria il 12/10/22, la mia disponibilità all’incontro che la Presidente Barbieri Paola avrebbe voluto si tenesse il giorno 24/09/22, ma che purtroppo, per i precedenti impegni medici non ho potuto confermare.

Nel comunicare la mia disponibilità desidero ricordare le questioni per le quali ho chiesto l’incontro:

- conoscere quali provvedimenti il CdA intende prendere sul come risolvere la cronica inaffidabilità delle graduatorie per l’assegnazione degli alloggi
- se e quando, il CdA intende operare per eliminare (o mantenere) l’ingiusta situazione delle “domande di alloggio in sospeso” che favoriscono spudoratamente alcuni Soci a dispetto di altri.
- se e quando il CdA intende pubblicare le graduatorie (esatte e inequivocabili) su sito della cooperativa.
- Nel mio caso specifico, ribadisco che è di vitale importanza conoscere ESATTAMENTE la mia posizione in graduatoria, perché mi consentirebbe (assumendomi i miei rischi) di programmare la data per la firma del compromesso e quella del rogito, dell’appartamento nel quale vivo, con la coppia di acquirenti ora interessata all’acquisto.

Naturalmente non perderò l’occasione per ribadire, come già fatto in altre occasione ed ancora nella mia precedente lettera, che non ho mai proposto, chiesto, invitato il CdA ad “assegnare un alloggio in godimento a un Socio che già abbia un appartamento di sua proprietà o comproprietà prima di aver soddisfatto le esigenze abitative di Soci che non godono di tale possibilità".

Se poi lo desideraste/rerà, gradirei anche avere un chiarimento relativamente alla complicata situazione creatati in via Cima, relativamente ai contratti di concessione e la richiesta di aumento della quale molti Soci parlano, lo gradirò.

In attesa di una sua prossima disponibilità, distinti saluti

Elio Borgonovo

 Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda


 

    

21 ottobre 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda

 dá un taglio al...

telefono_socio

Sarà la NUOVA postura che ha adottato la presidente e il consiglio direttivo della nostra cooperativa verso i soci? 
O per lo meno con ALCUNI… tipo quelli in disaccordo con loro? 

Se non conosci l'argomento del pos, qui un breve riassunto 

211022 - inizia da 628 visite  677
Dopo la lettera lasciata venerdì, il martedì successivo (18/10/22) ho telefonato chiedendo se la presidente avesse lasciato un messaggio per me (la data della sua disponibilità all’incontro chiesto… non ricordo nemmeno più quando).

La segretaria mi ha detto che sino a quel momento non si era ancora vista, ma che sarebbe arrivata di li a poco, per la “rituale” riunione del consiglio direttivo del martedì pomeriggio. Le ho raccomandato di ricordarle l’urgenza della mia richiesta e pregata di chiamarmi appena avesse l’informazione.

Mercoledì 19 ottobre, non ricevendo telefonate da SEAO, ho chiamato. L’altra segretaria mi ha detto che ancora non aveva nessuna informazione. Le ho fatto presente che ho già perso un incontro con dei possibili acquirenti per non essere in grado di stabilire la NORMALE tempistica che la vendita di una appartamento prevede e che NON volevo trovarmi nelle medesime condizioni, nell’incontro di venerdì 21/10/22 coi nuovi possibili acquirenti.

Oggi è venerdì 21 ottobre e non ho ricevuto alcuna risposta. A fatica (ma resisto) evito di manifestare la considerazione che provo per la professionalità ed il rispetto che la presidente in primis ma anche il consiglio direttivo** che dirige, hanno verso alcuni soci e le loro richieste. Ma… continuerò, riportando tutti gli episodi futuri, per dare a te che stai leggendo, altri spunti di valutazione.

Ti saluto E. B.

** Mi hanno fatto notare che una cooperativa non ha il C.d.A. ma un Consiglio Direttivo. Ne ho preso nota.

telefono socio

 Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda


   ancora

26 ottobre 2022

Torna al SOMMARIO dei "capitoli" della vicenda 

 il FACCIA a FACCIA

Incontro_26_ott_22_barbieri_manera

Ho perso la scommessa! O meglio… per questa volta.
Finalmente, mercoledì ventisei ottobre ha avuto un incontro, degno di questo nome, con la presidente Barbieri Paola, la quale, a differenza del presidente che l’ha preceduta…

… non ha tenuto, come anche il consigliere Manera, presente all’incontro, l’atteggiamento ottuso, arrogante e maleducato del suo predecessore Mario (può essere Antenucci?).
Con una postura professionale, un clima disteso e disponibile, come si addice quello di un presidente, mi ha chiesto di spiegare cosa mi avesse spinto a chiedere un “FACCIA a FACCIA” col consiglio direttivo di SEAO.

Avrei potuto accalorarmi subito, pensando alle tante volte che ho piegato la questione. (Sette “missive” consegnate ad entrambi i presidenti e/o consigli direttivi, a partire dal 15 febbraio 2022).
Avrei potuto spazientirmi, pensando che all’arrogante e maleducato l’incontro di febbraio, sia la allora consigliera Barbieri, che il consigliere Manera erano presenti, ma… percependo il propositivo atteggiamento, ho voluto solo ricordargli la loro presenza, passando ad illustrare nuovamente le questioni.

Ho subito esposto l’anomalia riscontrata nel regolamento di assegnazione degli alloggi, che consente di “sospendere a tempo indeterminato” una domande. Osservazione che ha visto la presidente (a livello personale) d’accordo, e per la quale sarebbe disponibile a sottoporla al consiglio direttivo per intraprendere un percorso di modifica del regolamento, o cancellandola o limitandone in un tempo di sospensione.
Si è impegnata ad informarsi in merito, e sapere se un intervento al regolamento necessita solo dell’approvazione del consiglio direttivo o anche quella dell’assemblea dei Soci.
Hanno concordato con me che un uso più interattivo e completo del sito. Io ho suggerito l’inserimento delle graduatorie al posto dei foglietti appesi in ufficio, sarebbe giusto e “attuale”.
Sia la presidente Barbieri che il consigliere Manera, mi hanno ascoltato attentamente, controbattuto e chiesto chiarimenti. Mi hanno chiesto un parere su come “eliminare” l’anomalia, la disparità che ho segnalato, tra il Socio già assegnatario e quello in ancora attesa.
N.d.r. anche per coloro che sono in lista d’attesa, la possibilità di regolarizzare entro sei mesi la propria posizione catastale – nel caso siano divenuti proprietari [ereditandolo] di un appartamento sito in Milano o nell’hinterland. Anche per questa anomalia del regolamento e richiesta di cambiamento, la presidente ha detto che si informerà sulla procedura, impegna dosi a farmene conoscere l’esito.

Al termine della riunione, durata circa un’ora, mentre stavo uscendo, ho indicato alla presidente la posizione che occupo nelle classifiche per le quali ho chiesto l’assegnazione di un alloggio, col proposito di mostrarle quanto un Socio che realmente necessita dell’appartamento, sia svantaggiato e discriminato rispetto a quello che EVIDENTEMENTE NON lo necessita e ha sospeso la propria domanda.
Quest’ultimo, con questa opportunità, può pianificare ed organizzare la propria vita. Restando in graduatoria a tempo indeterminato – col bene placido dei consigli direttivi precedenti ed attuale – oltretutto potrà sfruttare meglio la possibilità (per due volte) di scegliere l’alloggio. Vantaggi che al Socio che necessita urgentemente di un alloggio non vengono dati.

Ho chiesto alla presidente, quante – stimate ad occhio – siano le domande di alloggio sospese. 40% è stata la risposta. Una percentuale che ben fa capire quanto INAFFIDABILI siano le graduatorie così stilate e solo “aggiornate” due volte all’anno.
Sono uscito con la promessa della presidente che mi comunicherà al più presto, le mie reali posizioni in graduatoria, cosicché possa disporre di un dato in più, nella trattativa che sto avendo, della vendita della casa dove… vivo.
Giusto per evitare di trovarmi (dopo 11 anni) sotto un ponte, in attesa di una alloggio SEAO.

Saluti Elio

P.s. Verso la fine dell’incontro, ho chiesto alcuni chiarimenti inerenti lo spinoso ed dell’inaspettata richiesta da parte dell’amministrazione SEAO ai Soci di via Otto Cima, di sostituire l’attuale contratto di assegnazione con uno nuovo che aumenta il canone annuo, sulla base di un errato calcolo dei metri quadri colpestabili/commerciali.

Su quest’altra anomalia il confronto si è animato, ed il mio suggerimento di indire un’assemblea straordinaria (al fine di spalmare su tutti i soci il costo dell… “errore”) ha trovato un immediato e netto rifiuto (con mio grande stupore) da parte dai due amministratori.

Quando stavo pedalando per tornare a casa, mi è venuto in mente che avrei dovuto chiedere CHI È IL PROFESSIONISTA CHE HA STILATO I CONTRATTI CON QUESTO GROSSO "ERRORE" e quali conseguenze potranno essergli "addebitate"?

Incontro_26_ott_22_barbieri_manera

Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda 

 

 

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

 

Riassunto l'argomento di... tutto questo ambaradan nato perché ho fatto notare al CdA l'anomalia contenuta nel Regolamento SEAO di assegnazione alloggi, che prevede e concede al Socio già assegnatario di un appartamento, nel caso divenga proprietario di un appartamento (per eredità) giustamente... SEI MESI di tempo per o abbandonare l'appartamento SEAO ricevuto in godimento, o vendere quello ereditato dopo l'assegnazione e rimenere assegnatario di quello che occupa. Più che giusto... GIUSTISSIMO.
Questa possibilità invece, per il Socio in lista d'attesa di un appartamento della cooperativa, se come il primo diventa proprietario di un appartamento (ereditato) non viene data.
A lui, Socio di serie B, non vengono dati sei mesi di tempo per vendere l'appartamento e diventare assegnatario di uno SEAO.
Secondo il Regolamento (e il CdA concorda) il Socio deve vendere subito ed andare in affito (al prezzo del mercato "libero") per tutto il tempo, magari anni ed anni, fino a che SEAO non gli comunichi una disponibilità.(Naturalmente confidando nell'esattezza di una graduatoria MAI aggiornata e chiara, quindi inaffidabile).

smile35x3 

 

Torna all'inizio, dal post dal quale sei arrivato 

 



 


Disamina delle visite al post

13/05/2022 – giorno della pubblicazione del post il contatore registra n. 023 visite: accessi necessari alla programmazione
22/05/2022 - n. 041 + 18 visite = tot. 18
25/05/2022 - n. 090 + 49 visite = tot. 67
27/05/2022 - n. 097 + 07 visite = tot. 74
05/06/2022 - n. 115 + 18 visite = tot. 92
08/06/2022 - n. 134 + 19 visite = tot. 111
14/06/2022 - n. 155 + 21 visite = tot. 132
20/06/2022 - n. 163 + 08 visite = tot. 140
29/06/2022 - n. 183 + 20 visite = tot. 160
24/07/2022 - n. 234 + 51 visite = tot. 211
il calcolo riparte da n. 252 visite: dovuto agli accessi necessari alla nuova riorganizzazione dei link
07/08/2022 - n. 252 + 33 visite = 285 = 211 + 33 = tot. 244
15/08/2022 - n. 317 + 32 visite = tot. 276
il 22/08/2022 alla fine della riorganizzazione del post "SEAO: sempre in tema di culi inaria" ho notato che il calcolatore della visite ha avuto un'impennata, segnando 639 visite. Tenuto conto che durante il restiling il post era vivibile, quindi accessibile al "Mondo", e considerando... per esperianza, che per la riprogrammazione e la nuova impaginazione, al massimo ho fatto una decina di accessi di controllo, le 363 visite possono solo essere di vacanzieri.
Una bella soddisfazione... Comunque col nuovo post reimpaginato: "SEAO: Rientrato dalle vacanze..." non considererò queste 363 visite, ma ripartirò da 326, che corrisponde al numero segnato dal contatore al momento della pubblicazione (al Mondo) del post.   

23/08/2022 - n. 326 inizio nuovo look questione SEAO

23082022 - 326 + 9 = 335
Ma... alle ore 15:00 erano già 346 viste + 20 😀😀😀👍 tot. 29 visite
24082022 - 335 + 18 visite = 353 = tot. 44 visit 
- Che sommati ai 276 + 44 = 320 visite

05092022 - da 353 a 388= + 35 visite + 44 = 79 (sommate alle 276 precedenti accessi = 355)

05092022 - 388/394 di cui n. 6 visite mie x controllo lavorazione post. Riparte conteggio da 394 
05092022 - 394 riparte
2209
2022 - 441 + 47 nuove viste

25092022 - da 441 a 452 ... n.11 visite mie x controllo lavorazione post. Riparte conteggio da 452

141022 - da 452 a 544 + 92 nuove visite
141022 - da 544 a 592 ... n. 48 visite mie x controllo lavorazione post. Riparte conteggio da 592
211022 - inizia da 628 visite

 dal 01/11/22 - inizia da 690 visite al 15/11/22 sono 732 = 42 

 

Torna al SOMMARIO dei capitoli della vicenda

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento