garibaldi-pres000
Giovedì 23 de november 2017 
Ieri pomeriggio, quella che avrebbe dovuto essere una semplice presentazione, nel bel Salone al piano terra del C.A.M di corso Garibaldi, si è trasformata in una piacevole ed apprezzata ANTEPRIMA de L’AMBROSIN DE LEGN.

La scelta del giorno e dell’orario ha coinciso con la fine del ritrovo settimanale del cospicuo ed attivo (Garibaldino) gruppo di poeti, musicisti e… ballerini che fanno riferimento all’Associazione “Echi del mondo” di cui la poetessa Argene Madeddu è Presidete e dinamica animatrice.
Una scelta/coincidenza che si è rivelata ottima. Infatti parecchi di loro si sono fermati ed hanno formato il pubblico attento ed interessato che ha seguito la presentazione de L’AMBROSIN DE LEGN.

 

Tra il pubblico c’erano anche il Sergio e la Anna, il Nando e l’Adriana con una loro amica. Sono vecchi amici ed ex-colleghi di papà, che da quando ho iniziato ad organizzare mostre ed eventi che lo ricordano, NON hanno mai fatto mancare la loro presenza e… per confermare l’amicizia che ancora li lega al viejo, hanno subito prenotato i posti per il giorno dell’evento. Grazie… anche a nome dell’Elio e della Nemi.

La proiezione di alcune diapositive ha comunicato la data ed il luogo dell’evento (sabato 16 dicembre – ore 15:00 – Scuola del Corpo della Polizia Locale, in via Boeri, 7 – Zona Tibaldi/Cermenate) ed illustrato la struttura de L’AMBROSIN DE LEGN, presentando i pittori, i poeti ed i cantautori che si competeranno il premio finale.
Poi, la Giuditta e la Patrizia Chiapparini, le interpreti che reciteranno “L’erba che no pias” il pomeriggio di sabato 16 dicembre, hanno divertito il pubblico con un altro spillett, sempre della Paola Cavanna, presente tra il pubblico, intitolato “Al mercaa”.

Il Francesco Cordara, forse un poco emozionato, ha letto l’inizio de “I spos promissdal Don Lisander al Francesch, una libera e divertente traduzione in dialetto “popolare” del capolavoro Manzoniano.

Preventivamente invitato a restare, Giuliano Bonomi (Quel del Còrs Lodi) accompagnato dalla sua chitarra ha concluso quella che si è trasformata in un’anteprima dello spettacolo del 16 dicembre, intonando un paio di canzoni milanesi.


Soddisfatti per l’interesse dimostrato dai nuovi amici “Garibaldini”, col quale sarà bene mantenere il contatto anche dopo l’AMBROSIN DE LEGN, la giusta e meritata ricompensa per l’impegno de el gropp, messo per la buona riuscita della presentazione/anteprima, non poteva essere che… uno sfizioso aperitivo in zona Garibaldi.

Ecco… elbor

 


Fotoreportage

garibaldi-pres001

 

 

 

Aggiungi commento